Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Settimana di riflessione in preparazione alla prima Giornata dei Poveri

“Non amiamo a parole ma con i fatti”. È con questa frase tratta dalla prima lettera di Giovanni che Papa Francesco ci vuole condurre nella riflessione per la prima Giornata Mondiale dei Poveri da lui stesso voluta al termine del Giubileo della Misericordia come occasione concreta per dare seguito a quell’evento straordinario, e che celebreremo il 19 novembre p.v. "La nuova Giornata è occasione per farsi incontro ai più poveri, per trascorrere un po’ di tempo con loro, per avvicinarsi, per invitarli nella nostra comunità e nella nostra casa non come “persone bisognose” ma come fratelli che ci possono accompagnare nella crescita come cristiani e come uomini. Senza dimenticare che a fondamento di questo incontro sta sempre la preghiera, specialmente quella del Padre Nostro che è la preghiera dei poveri in cui nessuno viene emarginato, ma tutti si riconoscono come uno". Lo scrive don Giuseppe Gazzaneo, vicario episcopale per la Carità, presentando la Settimana di riflessione in preparazione alla prima Giornata mondiale dei Poveri che in Diocesi si articola con una serie di momenti e appuntamenti non solo celebrativi ma di testimonianza, di riflessione su tematiche di attualità legate al nostro territorio e di condivisione. 

Il nostro Vescovo, nella Lettera Pastorale “Al fine di edificare il Corpo di Cristo”, ci ricorda che “la sofferenza e la povertà sono scuole di vita e di amore per tutti, insegnano ad ascoltare e a non enfatizzare i problemi, fanno ritrovare semplicità ed essenzialità, chiedono attenzione solidale e comunicano fortezza morale. Poveri e sofferenti sono i garanti dell’affetto e della tenerezza che ogni essere umano ha bisogno di dare e ricevere” (n. 33).

Il Papa, nel Messaggio per la Giornata, ci esorta a “creare momenti di incontri e di amicizia, di solidarietà e di aiuto concreto” (n. 7).

La Diocesi di Tursi-Lagonegro ha organizzato una settimana di riflessione che dovrà formulare gesti concreti a favore dei poveri. 

La settimana si aprirà con il Convegno annuale delle Caritas Parrocchiali il 12 novembre a Tursi, nel pomeriggio.

Martedì 14 novembre alle 18.30 a Policoro ci sarà un convegno sul tema del "caporalato". 

Mercoledì 15 novembre alle 18.30 a Lagonegro sulla "ludopatia e le altre dipendenze". 

Giovedì 16 novembre alle 18.30 a Francavilla in Sinni sulle "diverse abilità". 

Venerdì 17 novembre alle 18.30 a San Brancato di Sant'Arcangelo sulla "immigrazione". 

Sabato 18 novembre alle 18.30 a Senise dulla "crisi economica".

Si concluderà la settimana domenica 19 novembre a Lauria, casa del beato Domenico Lentini, il Santo dei poveri, con il pranzo di solidarietà e la Santa Messa presiduta da Mons. Orofino. 

Anche le comunità parrocchiali sono invitate a organizzare dei momenti di riflessione secondo modalità opportune e proprie.

Tra i gesti parrocchiali c'è quello del mandato ai ministri straordinari della Comunione perché questi possano, consapevolmente, offrire il loro servizio come gesto di amore e carità a nome della Comunità parrocchiale, certi che l'attenzione più alta rimane quella di portare il Signore a quanti sono impossibilitati, per motivi di salute o per l'età, a recarsi in chiesa la domenica. 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato