Nascondeva nella sua autofficina mezzo chilo di hascisc assieme a banconote false di vario taglio per 1.090 euro e due cartucce di fucile calibro 12. Un meccanico, L. S., di 42 anni, incensurato, è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri, a Roggiano Gravina, in provincia di Cosenza con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente, possesso di banconote falsificate e di detenzione di abusiva di munizioni. I militari, nel corso di una perquisizione fatta all'interno dell'officina meccanica gestita da L.S. hanno scoperto, oltre alla droga, suddivisa in dieci panetti, ai soldi falsi e alle munizioni, anche un bilancino di precisione. Tutto il materiale trovato dai militari è stato posto sotto sequestro.

0
0
0
s2sdefault