Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Matera, per il Liceo Duni genitori e studenti scendono in campo

 

Il pomeriggio dello scorso venerdì 7 abbiamo appreso con disappunto la notizia che, in seguito ad accertamenti strutturali disposti dalla Provincia,la sede del Liceo Classico “E. Duni” era stata dichiarata inagibile e che, pertanto, l'attività didattica non avrebbe avuto inizio lunedì 10 settembre, in quanto doveva essere disposta la dislocazione della scuola in altra sede. Tralasciando, in questo delicato momento, di approfondire le motivazioni e le responsabilità di chi ha portato dei cittadini lucani a dover subire l’ennesima grave situazione di emergenza, in un territorio che sembra non poter beneficiare di una saggia programmazione degli eventi e degli interventi pubblici, apprendiamo con ulteriore sgomento che la soluzione prospettata dall’assessore regionale, Roberto Cifarelli, durante l’assemblea che si è tenuta nella sala consiliare della Provincia lunedì 10 u.s., ovvero di concedere,a partire dalla fine del prossimo mese di ottobre,l’intero immobile della Regione Basilicata,sito in Via Castello,in usoalle 21 classi del liceo, è stata già rimessa in discussione. La parziale marcia indietro della Regione Basilicata, che ora si dichiara disposta a concedere al liceo classico solamente 14 aule presso la sede di Via Castello,rispetto alle 21 necessarie, poiché alcuni spazi servirebbero per gli uffici regionali secondo la programmazione già avviata, appare disdicevole e inaccettabile. I giovani studenti del liceo classico meritano maggiore rispetto da parte delle istituzioni. In questa vicenda hanno dimostrato di essere già dei cittadini modello sobbarcandosi, loro malgrado e con senso di responsabilità, il differimento dell’inizio delle lezioni, oltre a un periodo di transizione di circa un mese e mezzo, in cui le lezioni dovranno essere tenute presso la sede dell’istituto tecnico agrario sito in c.da Rondinelle, nonché per almeno la restante parte dell’anno scolastico, l’allocazione della loro scuola in una sede, comunque, provvisoria. Alla luce di tanto i sottoscritti genitori degli studenti del liceo classico di Matera chiedono il rispetto degli impegni pubblicamente presi dall’assessore regionale e, quindi, che l’immobile di Via Castello, di proprietà della Regione Basilicata, sia interamente destinatoper il corrente a.s., a partire dal prossimo mese di novembre, a sede del liceo “E. Duni”, con dislocazione degli uffici regionali presso altri immobili.

 

Editoriale

Popolarismo e populismo, politica e antipolitica. La lezione di Sturzo dopo un secolo

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Sono parenti ma non sono la stessa cosa. Popolarismo e...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione