Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Emergenza ambientale in Basilicata, appello di cittadini e associazioni di Pisticci e Marconia

La questione ambientale in Basilicata si fa sempre più drammatica. Parlare di emergenza è molto riduttivo. Dopo la questione di Tempa Rossa le inchieste sui traffici di rifiuti pericolosi dal Centro Oli di Viggiano a Tecnoparco, gli sversamenti e perdite nel lago del Pertusillo, il coinvolgimento nelle inchieste giudiziarie di aziende la cui attività ricade sul territorio comunale di Pisticci, le comunità lucane del posto cominciano a interrogarsi e in alcuni casi a mobilitarsi. Le comunità di  Pisticci e Marconia tramite le associazioni del posto   Mamme Attive Marconia,Emanuele1172, Agata, Volontari contro il cancro,Art Factory, Ligustrum LeuC , Ass.Cult Socio Educativa per Minori, FIDAPA UNITRE,Associazione Arte e Musica Marcello SassoneAzione Cattolica Parrocchiale Adulti Marconia ,Terra Mia Agap, hanno preso carta e penna e indirizzato una missiva al vetriolo al Sindaco del comune pisticcese, Viviana Verri, e al proprio Assessore all’Ambiente ,Dr. Salvatore De Angelis, al Presidente della Giunta Regionale di Basilicata , Marcello Pittella e all’assessore regionale all’Ambiente,Francesco Pietrantuono per conoscere nell’immediato a che punto è la procedura di avvio della bonifica sito SIN Valbasento e quali azioni sono state messe in campo per accelerare il processo. Ma le domande si fanno più specifiche e pressanti. “Come mai – si legge nelle richieste inoltrate dalle associazioni del posto ai rappresentanti istituzionali locali e regionali- non è stata convocata la Conferenza dei Servizi per il rinnovo dell’Autorizzazione di Impatto Ambientale (AIA) di Tecnoparco e quale misure di monitoraggio sono state messe in campo per vigilare sulle aziende aforte impatto ambientale presenti in Valbasento?” Èal Comune di Pisticci e al suo primo cittadino che le associazioni rivolgono le contestazioni e le domande più spinose.“In relazione alla vicenda dello sversamento di petrolio nel COVA di Viggiano e delle conseguenze ricadenti sulla salubrità delle falde acquifere- sottolineano le Associazioni del posto-  quali azioni ha intrapreso o intende intraprendere l’amministrazione comunale di Pisticci al fine di individuare le responsabilità degli enti coinvolti e di tutelare la sicurezza e la salute dei cittadini?” La questione annosa e irrisolta dell’inquinamento ambientale pare diventare con il passare delle ore problema politico ma soprattutto sociale provocando instabilità econdizionando la qualità della vita delle comunità interessate. A questo, fanno sapere le stesse associazioni interessate, si aggiunge un’informazione frammentaria che rende difficile comprendere le reali dinamiche, gli sviluppi e le ricadute di tali avvenimenti.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

2 aprile: accendiamo di blu il cielo sui nostri figli autistici. Una riflessione sui centri…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

La giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo di quest’anno non è...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione