Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Orogel a Policoro con 18 milioni per dare sviluppo e occupazione al territorio

Il gruppo Orogel di Cesena destina oltre 18 milioni di euro per Policoro. Gruppo nato nel 1967 da undici produttori ortofrutticoli della zona di Cesena che fondano la Cooperativa Agricola Produttori Ortofrutticoli (COPA). Altre aziende del territorio romagnolo decidono di unirsi a questo gruppo, andando a formare, nel 1969, il Consorzio Fruttadoro. Nel 1974 si concretizza il progetto di studio e lancio di prodotti surgelati e qualche anno dopo, nel 1976, lo stabilimento di Cesena inizia la propria attività di surgelazione. Il graduale e continuo incremento dell'attività produttiva rende necessaria, nel 1978, la costituzione di una Società di produzione, vendita e distribuzione dei prodotti surgelati: nasce così il marchio Orogel.Nel 1987 Orogel inaugura il primo grande magazzino automatico a -40 °C, per lo stoccaggio e la movimentazione dei surgelati.Nel 1989 Orogel avvia anche l'attività di produzione di confetture e mousse di frutta a marchio Ortofrutta, ottenute con l'impiego della frutta prodotta dai soci del gruppo. L’attualità lo colloca come primo produttore italiano di surgelati, 213 milioni di fatturato nel 2016, +11 per cento nel primo semestre del 2017. Presente a Policoro già dal 2009, quando acquista l’attuale stabilimento attraverso la cooperativa Arpor, dove ora nell’ultimo anno industriale ha deciso di fare di tutta la zona del metapontino, Policoro in particolare, il secondo centro italiano per la produzione di surgelati dopo la "casa madre" di Cesena. Dopo il 15 milioni investiti nel 2016 ora un ulteriore sforzo per dare una svolta economica e produttiva al territorio materano. Uno sviluppo che negli ultimi anni è stato costante. Dal 2009, nello stabilimento di Policoro, lo sviluppo è stato costante con un aumento della produzione che è passata dagli 87 mila a 185 quintali diprodotti con un fatturato dell’oltre 158 per cento. Gli ortaggi coltivati e surgelati ci sono stati i carciofi con 75 mila quintali, poi verdure in foglie, melanzane, pomodori, broccoli, peperoni, finocchi, zucchine, cavolfiori e asparagi. Questi dati che sono stati presentati in un incontro di qualche giorno che sono stati presentati dal presidente della cooperativa Arpor, il cesenate Maurizio Tortolone, e dal direttore dello stabilimento Gianmario Massocchi, al sindaco di Policoro Enrico Mascia, al presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella e all’assessore regionale alle Politiche agricole e forestali Luca Braia. Altranovità di rilievo è che su alcuni prodotti Orogel coltivati in Basilicata e surgelati a Policoro è stata inserita l’indicazione della provenienza.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Banner Marf

Editoriale

La tentazione pigliatutto della sindaca-segretaria. Ma ora lo Statuto dice che deve dimettersi

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Con il primo consiglio comunale parte ufficialmente l’amministrazione a guida...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato