Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Tursi, le crisi idriche si prevengono

Nell’annata agricola 2017, le difficoltà organizzative del Consorzio di Bonifica e del Centro Operativo di Policoro, in particolar modo, sono emerse in pieno. In questi mesi, il Consorzio ha avuto il tempo e il modo per intervenire. Sul territorio di Tursi, gli interventi non si sono visti con intensità. Le vasche Finata 1C, San Teodoro C1, Marone 3A-1 e Monte 3A-2 hanno urgente bisogno di essere ripulite da tutto il materiale presente al loro interno: melma, terreno, vegetazione, pietrame. Questo affinché si possa ampliare la capienza degli invasi e migliorare l’efficienza degli impianti del Consorzio, riducendo l’incidenza dei detriti negli impianti dei privati fruitori. Inoltre, è necessario provvedere urgentemente alle riparazioni segnalate dagli utenti al Centro Operativo di Policoro e, tramite il sottoscritto, anche al Centro di Matera. Perdita in località Finata, a valle della Vasca 1C, sulla condotta del 1° e 2° reparto. Questa perdita rende impossibile l’utilizzo della vasca durante il periodo invernale. Infatti, riempiendo la vasca e fornendo l’acqua ad alcuni comizi centrali, tutti gli agricoltori potrebbero utilizzare l’acqua per i trattamenti fitosanitari alle colture. Questa è una questione vitale per quella contrada, particolarmente popolata e parcellizzata, che non ha altre fonti di approvvigionamento idrico invernali. Si chiede quindi una rapida riparazione della perdita, affinchè si possa utilizzare la vasca 1C per queste finalità. Perdite lungo la condotta che collega la vasca 1 alla vasca 2 della presa 3A, che rendono difficoltoso il riempimento della vasca 2 durante il periodo estivo. Servono interventi urgenti di riparazioni altrimenti l’intera contrada Monte sarà di nuovo priva di acqua durante la stagione estiva. Su alcuni dei numerosi idranti rotti, sono stati effettuati interventi di riparazione e sostituzione, ma gli altri attendono nella speranza che entro il 31 marzo 2018 si possa raggiungere la completa sostituzione o riparazione. Per non parlare del fatto che per irrigare i campi agricoli di Policoro si utilizza l’acqua della diga di Senise durante il periodo invernale-primaverile, quando si potrebbe attivare un prelievo dai pozzi del Consorzio, e lasciando l’acqua della diga per l’utilizzo estivo dei Comuni senza pozzi. Vista le scarse piogge di questi mesi, che rendono sempre più probabile una nuova crisi idrica durante l’estate di quest’anno, se il Consorzio non provvede con urgenza, dopo sarà troppo tardi e allora le responsabilità non potranno più essere scaricate sugli agricoltori.

Antonio Di Matteo – Presidente Gruppo consiliare di MuoviAmo Tursi

Commenta l'articolo

 

Editoriale

2 aprile: accendiamo di blu il cielo sui nostri figli autistici. Una riflessione sui centri…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

La giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo di quest’anno non è...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione