Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Comitato ‘Mamme libere’ di Policoro: noi alla marcia per la vita,. Grazie a don Giuseppe


Il 29 settembre, si festeggia, nella tradizione cristiana San Michele Arcangelo, che è colui che combatte e sconfigge satana. Satana per noi è l’inquinamento e tutti coloro che sono la causa della deturpazione della nostra terra!
Oggi Don Giuseppe Ditolve ha organizzato una “marcia per la vita”, noi “mamme libere” ringraziamo Padre Coraggio, lui sí, che è un vero prete, dona tutto se stesso per salvare l'anima e la vita delle persone, e per preservare tutto il creato, casa perfetta e vitale per tutti gli esseri viventi! È proprio ciò che Dio vuole!
Marcia, organizzata e fortemente voluta proprio da Don Giuseppe, per cercare di sensibilizzare le coscienze, di quei politici che stanno svendendo il nostro territorio, la nostra “casa”! È ora di dire basta, non si può morire a causa dell’ingordigia politica.
Eravamo a Pisticci scalo presso un Sito nazionale contaminato da bonificare dal 2002, abbiamo visto montagne di rifiuti in impianti a pochi metri di distanza da abitazioni  dove erano stesi ad asciugare panni di  bambini. Ed abbiamo sofferto per loro, un fetore nauseabondo avvolge quotidianamente e suggella il futuro di queste povere vittime innocenti.
E continua incessante la processione di centinaia di autobotti che scaricano a Tecnoparco migliaia di tonnellate di rifiuti del petrolio e liquidi contaminati che riceviamo dalla Puglia e dalla Campania destinazione Basento. Un inferno in terra che ammorba l’aria, l’acqua ed i suoli, la Natura si inginocchia e Dio ci abbandona ad un destino senza ritorno.
Noi mamme abbiamo un grande dovere nei confronti dei nostri figli. Non basta far lavare loro le mani, quando tornano da scuola, o prima di pranzare, se poi nel loro piatto c’è cibo contaminato, e l’acqua che facciamo bere loro è ricca di sostanze nocive. La nostra “lotta” è diventata la nostra priorità, visto l’amore incondizionato, che nutriamo per i nostri figli. Il nostro compito è quello di tutelarli, difenderli e farli vivere!
Si, perché noi mamme difendiamo la vita!
Da mamme, li abbiamo messi al “mondo”, per avere un futuro! Ma in questo mondo malato, che futuro stiamo dando loro?!
Oggi ho visto molti rappresentanti di associazioni, venuti a sostenere la nostra causa, anche dalla Puglia, vergognosi i nostri rappresentanti politici, gli “eterni assenti” che continuano a fare il gioco delle tre scimmiette, ma ancor di più, è vergognoso l’atteggiamento della gente, che inspiegabilmente continua a piegare la testa lamentandosi senza reagire a questo scempio!
Vorremo concludere con una domanda rivolta a tutte le mamme, i papà e i figli che non guardano la realtà ma preferiscono nascondersi dietro le “mille cose da fare”: “In questi giorni, tutti abbiamo letto la notizia dei 3250 casi di tumore in più nel 2018, non vi fa riflettere? non vi fa arrabbiare? Cosa avete intenzione di fare, vivere alla giornata fin quando non capita a voi?”
Non vogliamo fare allarmismo, non facciamo politica, non siamo contro nessuno, ma siamo a favore della vita, noi mamme, facciamo le madri! ricordiamo tutte il giorno del parto, la prima domanda che si fa al dottore qual è?
-“È sano/a”? – ecco perché noi mamme lottiamo instancabili per i nostri figli!  Ma ricordate che, non si muore solo di tumore, ma di insufficienza respiratoria, di malattie genetiche, di problemi cardiaci!.... si.. perché l’inquinamento è morte!
Ancora grazie Don Giuseppe… grazie per il tuo coraggio, ne faremo tesoro, lottando per il bene comune, che è la vita!

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione