Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Furti Metapontino, Giordano (Ugl): Contrastare ogni forma d'illegalità

"Ancora furti nelle aziende del metapontino, episodi che turbano la quiete pubblica, tutti insieme dobbiamo far rinascere il sentimento di solidarietà e impegno sociale per contrastare ogni forma di illegalità. Ai cittadini dalle loro case è stato sottratto olio, agnelli, capretti, polli, gasolio agricolo, insomma cibo quotidiano. Preoccupazione, ciò non giustifica eventualmente compiere tali brutti gesti solo perchè la gente ha fame o nascondersi dietro la crisi. Tali gesti vanno condannati tassativamente senza se e senza ma". Il segretario provinciale dell'Ugl di Matera, Pino Giordano ha espresso solidarietà e vicinanza ai quanti in questo momento stanno soffrendo nella zona tra Nova Siri e Trisaia di Rotondella (MT) che si sono visti derubare i loro beni personali. Per il sindacalista, "Bisogna sempre rialzare il capo ed andare avanti, la scomparsa di 5 Ql. di olio, animali o altro, non deve mai e poi mai far crescere il pensiero di farsi giustizia da soli, potrebbe sfociare in episodi di violenza, magari armata, che andrebbero a trasformare i nostri paesi, le nostre campagne, in veri e propri Bronx. E' un grido dall'arme – dice Giordano – per l'Ugl non si deve arrivare al punto di ritenersi non liberi di stare nella propria azienda o potersi allontanare dalla propria abitazione. I cittadini del materano non devono assolutamente sostituirsi alle forze dell'ordine, ma non possono continuare a sentirsi abbandonati dalle istituzioni. Esprimiamo preoccupazione e la nostra massima solidarietà agli imprenditori, ai contadini e alle famiglie. L'Ugl è stata sempre a sostegno della solidarietà, schierata contro ogni forma di criminalità, impegnata nella diffusione della legalità, con la radicata consapevolezza dei diritti e doveri, applicati non solo al mondo del lavoro. Il problema và affrontato. Necessità da subito dotare le Forze di Polizia di più mezzi e uomini, dove vantano professionalità d'eccellenza e sappiamo quanto si prodigano per garantire,  nonostante le carenze negli organici, una vita sicura ai Materani. La Regione aiuti e incentivi i comuni a installare sistemi di video sorveglianza. Non saranno certo questi episodi a fare, dei nostri comuni, comune e territorio pericolosi, ma di certo qualche riflessione s'impone e un segnale deciso va dato. Si facciano le debite valutazioni e analisi sulle cause, ma si agisca per soffocare sul nascere quel senso d'insicurezza che, come un riflesso condizionato, avvolge la popolazione dopo tali episodi. Anche questo è concorrere al rilancio del sistema ionico-metapontino: garantendo una qualità della vita che possa, tra le altre cose, prevedere la sicurezza personale e dei propri cari. Attenzione: qualsiasi debolezza potrebbe davvero vanificare gli sforzi che si stanno compiendo per rendere ancora più competitivo il territorio con l'evento di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 dove per l'Ugl – conclude il segretario Giordano –, è giunto il momento che le Istituzioni passino ai fatti".

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione