Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Raduno delle gregne a Chiaromonte per la festa di San Giovanni Battista

Devozione, memoria e folclore di nuovo protagonisti a Chiaromonte. In occasione dei solenni festeggiamenti in onore del santo patrono Giovanni Battista, anche quest’anno nel piccolo borgo lucano, rivive l’antico rituale delle gregne e delle cinte votive.
Il raduno, l’unico in Basilicata, si terrà il 28 agosto alle ore 16.30 in Via Domenico di Giura, nelle vicinanze dell’area ospedaliera. Subito dopo si partirà in processione con l’accompagnamento musicale di organetto e zampogne fino in Piazza Garibaldi per la benedizione e dopo la Santa Messa, ci sarà il ballo tradizionale con le cinte che si concluderà con la premiazione.
A promuoverlo per il sesto anno consecutivo, la parrocchia “San Giovanni Battista” retta da don Mimmo Buglione, in collaborazione con Andrea Mobilio, che ha fortemente sostenuto il recupero di questa bellissima usanza tipica del mondo contadino, nata come forma di ringraziamento per il raccolto.
“Nel corso degli anni il raduno è cresciuto molto- spiega soddisfatto Andrea Mobilio a BasilicataNotizie- attirando anche l’attenzione di persone di fuori. A questa edizione, infatti, oltre ai fedeli provenienti da Senise, Episcopia e San Giorgio Lucano, parteciperà un gruppo in arrivo da Santa Domenica Talao in provincia di Cosenza e questo, ovviamente ci fa tanto piacere. Inoltre- aggiunge- le nostre gregne sono state le protagoniste della mostra fotografica “ I santi di creta” allestita da Francesco Chiorazzo proprio qui a Chiaromonte. Il mio ringraziamento personale va a tutti i partecipanti al raduno per l’impegno profuso, nonché un abbraccio a quelli che non hanno potuto essere con noi per vari motivi, ma soprattutto- chiosa Andrea Mobilio- un grazie di cuore a zio Francesco Cafaro, che mi ha insegnato l’arte di intrecciare le spighe di grano e che sono sicuro ci sta guardando da lassù”

Egidia Bevilacqua

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Abbiamo 172 visitatori e nessun utente online

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato