Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Senise, emergenza cinghiali. Campi devastati ed agricoltori disperati

 

SENISE - Adesso basta, siamo all’esasperazione. E’ un vero e proprio grido d’allarme quello che lanciano gli agricoltori di Senise che sistematicamente si vedono distruggere i propri campi dai cinghiali. Un’emergenza che sembra non trovare nessuna soluzione, visto che ormai sono incalcolabili i danni provocati dalle migliaia di cinghiali presenti nella zona. «Puntualmente appena arriviamo nei nostri campi – dicono alcuni agricoltori – ci troviamo di fronte a questo problema. L’ultimo in ordine di tempo, pochi giorni fa, in alcuni terreni in zona “Giardini”, a poche centinaia di metri dal centro abitato, coltivati ad orto completamente calpestati e rivoltati dai cinghiali, con centinaia di piantine di pomodori, peperoni e zucchine distrutte, dopo giorni e giorni di sacrifici e lavoro da parte nostra. Spesso le recinzioni non bastano. Addirittura neanche i recinti elettrici sono efficienti, con i cinghiali che riescono a superarli con violenza, per poi restare prigionieri all’interno dei campi, perché impossibilitati ad uscirne per paura della scossa elettrica». Stessa criticità si registra in contrada Codicino, terreni a ridosso del lago di Monte Cotugno, con campi di grano e coltivazioni di albicocche presi di mira dai cinghiali. La presenza massiccia di questi esemplari rappresenta una minaccia e un’emergenza di interesse collettivo. Un problema che va arginato il prima possibile, per evitare ancora danni al comparto agricolo che soffre di questa piaga.  

Claudio Sole

 

Editoriale

Popolarismo e populismo, politica e antipolitica. La lezione di Sturzo dopo un secolo

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Sono parenti ma non sono la stessa cosa. Popolarismo e...

Abbiamo 154 visitatori e nessun utente online

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione