“Numeri alla mano i Parchi e le Aree Natura 2000 della Basilicata rappresentano un vero hot spot di biodiversità, un patrimonio da difendere, tutelare e conservare a beneficio delle future generazioni, un investimento per il nostro futuro e per chi verrà dopo di noi”. È questa la dichiarazione di Domenico Totaro Presidente del Parco Appennino Lucano e coordinatore di Federparchi Basilicata, a margine della giornata di studio dal titolo “Tutelare la biodiversità per garantire la sopravvivenza all’uomo”, svoltasi presso la sede della Fondazione per la Biodiversità Systema Naturae Onlus a Pignola. “La tutela della biodiversità deve diventare prioritaria nelle politiche regionali e nazionali per assicurare il mantenimento del  valore intrinseco del bene Natura in quanto tale, ma anche per mantenere il valore  dei ‘servizi ecosistemici’ che i sistemi naturali offrono alle nostre economie ed al  nostro benessere. I parchi –ha aggiunto in merito Totaro- rappresentano forse lo strumento più forte per la conservazione della Biodiversità di un Paese, ed in Basilicata costituiscono un’importante realtà sia per la tutela della biodiversità sia per promuovere uno sviluppo eco-compatibile durevole che garantisca la crescita socio economica e culturale delle popolazioni locali.”