Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Gli studenti del liceo di Sant’Arcangelo in visita al carcere di Nisida

Nei giorni scorsi, esattamente il 23 novembre, gli alunni delle classi quinte del liceo scientifico “Carlo Levi” di Sant’Arcangelo hanno partecipato ad un’uscita didattica presso il carcere minorile di Nisida. Ecco il racconto di questa loro esperienza. «Abbiamo passato una giornata molto interessante sotto la guida del dottor Gennaro Imperatore che ci ha assistito durante tutto il nostro percorso e fornito importanti informazioni riguardante l’ambiente e le condizioni di vita del luogo oggetto della nostra visita. Appena arrivati a Napoli siamo stati accolti da Gennaro Imperatore che ci ha accompagnati a un convegno riguardante la violenza di genere presso l’istituto “Salvatore Di Giacomo” a San Sebastiano al Vesuvio. Ci siamo fermati lì per alcune ore nelle quali 

abbiamo assistito a vari interventi tra cui una testimonianza di una donna che era stata oggetto di violenza da parte del marito. La parte più interessante della giornata è arrivata di pomeriggio quando abbiamo avuto la possibilità di entrare in contatto con una realtà a noi sconosciuta, visitando zone di Napoli quali, Scampia e Secondigliano. Questo ci ha portato a una riflessione sulle nostre condizioni di vita che ci offrono maggiori possibilità. Successivamente ci siamo recati all’Istituto penale minorile di Nisida, uno dei più grandi d’Italia che ospita circa 66 ragazzi dai 14 ai 25 anni. Una volta arrivati nella struttura adibita all’accoglienza, abbiamo partecipato ad una discussione con il Direttore del carcere, un’educatrice, Gennaro Imperatore e un ragazzo che era stato recluso nell’Istituto di Nisida. L’incontro è stato molto ben strutturato, una parte che ci ha permesso di apprendere il funzionamento dell’istituto minorile e una seconda parte che ha permesso colmare le nostre curiosità attraverso delle domande mirate. E' stata un'esperienza molto positiva che ci porteremo dentro per sempre, perché abbiamo visto realtà nuove a noi, mai viste prima d’ora. Il nostro ringraziamento per questa esperienza va fatto alla nostra scuola che ha organizzato il viaggio, ma poi anche alle professoresse: Antonietta Di Giacomo, Marilena Palermo e Rosanna Pirotto e chi vi ha preso parte migliorandolo. Un ringraziamento particolare alla dirigente Lucia Lombardi».

Gli alunni delle classi quinte del liceo scientifico “Carlo Levi” di Sant'Arcangelo

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato