Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Decreti Zes in dirittura d’arrivo, serve far presto per la Basilicata

È prevista per domani, mercoledì 06 dicembre, a Roma, la riunione della Conferenza unificata Stato-Regioni con al terzo punto dell’o.d.g.: “Parere sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri concernente l’istituzione delle Zone economiche speciali (ZES)”. Come ben si sa ZES risponde a Special Economic Zone, un gruppo di Regioni che vengono individuate dal Governo dotate di una legislazione economica differente dalla legislazione in atto nella nazione di appartenenza.Questo permette agli investitori una serie di agevolazioni fiscali permettendo l’accesso a infrastrutture, trasporto e commercio con costi molto bassi. Da prime indiscrezioni relative alla emanazione del decreto in oggetto, attuativo della legge 123/2017, resa in applicazione del Decreto “Resto al Sud”, emergerebbe che il Governo avrebbe adottato, per la definizione delle aree da adibire a ZES due parametri: quello demografico e quello della superficie regionale. Una combinazione che se fosse adottata potrebbe comportare una rilevante penalizzazione per le Regioni a basso tasso demografico, come la Basilicata. “Da un calcolo approssimativo- sottolineano i componenti del movimento “Basilicata Zona Franca” -  è infatti lecito attendersi che la superficie accordata alla nostra Regione per l’istituzione della ZES appulo-lucana non ecceda i 4 chilometri quadrati. Questo significa ridurre ad una esigua porzione di territorio regionale l’area inclusa nella costituenda ZES”. Dagli uffici della Regione Basilicata, nulla trapela della questione. “La regione Basilicata – fanno sapere dal Movimento Basilicata Zona Franca- dovrebbe in questo momento far valere le proprie prerogative, al fine di evitare che il già basso tasso demografico diventi un’ulteriore ennesima penalizzazione per la nostra Regione”. Al momento pare che la Regione Basilicata sia la sola a non ancora preso posizione mente le Regioni chiamate a concertare la misura attuativa stanno facendo valere le proprie ragioni e specificità.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato