Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Volevo sparare un cinghiale. Ma colpisce alle spalle un 67enne di Roccanova morto sul colpo

Doveva essere una normale giornata di caccia per Rodolfo Pesce 67enne di Castronuovo di Sant’Andrea, ma residente a Roccanova da molti anni. Uscito di casa ieri di buon mattino, ha trovato purtroppo la morte all’interno del bosco in località “Sella del Titolo” nel territorio tra Castronuovo di Sant’Andrea e San Chirico Raparo. Pesce è stato colpito da un pallettone da cinghiale alle spalle, che l’ha ucciso sul colpo. A dare l’allarme sarebbe stato proprio l’uomo che avrebbe esploso il colpo di fucile, un incensurato del posto che, in evidente stato confusionale, ha detto di aver visto un grosso cinghiale passare davanti la sua abitazione, imbracare il fucile e mirare verso di lui, sparando diversi colpi tra la fitta vegetazione. Mai a pensare che tra i cespugli potesse esserci qualcuno, dal momento che la stagione della caccia al cinghiale si è chiusa lo scorso 31 dicembre. Sul posto sono intervenuti prontamente i sanitari del 118 insieme all’elisoccorso arrivato dalla centrale operativa di Potenza, che purtroppo non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. I Carabinieri della Compagnia di Lagonegro, arrivati sul luogo insieme ai colleghi delle stazioni nei dintorni, si sono messi subito a lavoro per poter ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. I militari coordinati dal Capitano Alessandro Perrotta hanno effettuato tutti i rilievi del caso, ed hanno ascoltato la versione dell’uomo accusato di aver sparato, che avrebbe tuttavia negato di aver mirato in direzione di Pesce, che si trovava ad una distanza di circa centocinquanta metri al di là della strada che divide il bosco. Adesso le indagini avviate dal Pm Giovanna Lerose della Procura di Lagonegro, dovranno stabilire l’esatta dinamica dell’accaduto, ma soprattutto per capire se fossero presenti nella zona altri cacciatori. Pare infatti, che il 67enne fosse a caccia assieme a degli amici, che però al momento dell’arrivo dei soccorsi non sono stati rintracciati. Intanto è stata disposta l'autopsia sul corpo dell'uomo, che si trova nell'ospedale di Lagonegro. 

Claudio Sole

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione