Aliano “ TerrACreativA”. E’ una corposa offerta culturale con cui il piccolo centro della provincia di Matera si candida per diventare capitale della cultura nel 2018.Il paese di Carlo Levi e del celebre “Cristo si è fermato a Eboli” da tempo è al centro di una vivacità culturale e turistica in continua crescita. Aliano oggi è inserito nei circuiti nazionali de “I Parchi Letterari” che si propongono di organizzare e divulgare le straordinarie peculiarità del suo arido paesaggio esaltandone le valenze letterarie, etnografiche, storiche, socio-antropologiche, gastronomiche ed archeologiche. Va ricordato e menzionato di come il Ministero per i Beni e le Attività culturali, con un apposito Decreto Ministeriale del 31 maggio 2006 Prot. Ndgbap/S02/34.07.13/10736/2006 ha dichiarato l’ambito territoriale “Centro storico di Aliano e aree calanchive limitrofe” di notevole interesse pubblico ai sensi dell’art.136 del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n.42, sottoponendo l’area a tutti i vincoli ed a tutte le prescrizioni di legge contenuti nel Decreto medesimo. Ora la partecipazione al bando promosso dal Ministero dei Beni Culturali per diventare punto di riferimento culturale nel 2018. Il sindaco, Luigi Di Lorenzo , qualche giorno fa ha trasmesso il dossier di partecipazione argomentando la richiesta in sessanta pagine fitte e corpose incentrando i contenuti appunto sul programma di Aliano “TerrACreativA”.Una decisa offerta culturale attivata negli anni che ha portato Aliano a investire in strutture ricettive e sulla potenzialità del territorio come il parco dei calanchi.L’offerta consolidatasi negli anni con il premio letterario a Levi,ha investito nel parco letterario in una rete museale che spazia dalle opere leviane , al presepe di Franco Artese e a quello di Paul Russotto a quello della civiltà contadina  a cuisi aggiungono il patrimonio del centro storico, il carnevale alianese, e il "festival di paesologia.Prima di Matera 2019, avere nel 2018 Aliano come riferimento culturale significherebbe molto per questi luoghi dove Levi usava descriverli dicendo “Cristo non è mai arrivato qui, né vi è arrivato il tempo , né l’anima individuale, né la speranza , né il legame della cause e degli effetti , la ragione e la storia”. Aliano 2018 per dire finalmente Cristo è arrivato.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.