La statua rimarrà esposta nella Chiesa Madre di San Severino nel rispetto dei protocolli vigenti

Non salirà al monte la statua della vergine del Monte Pollino, prevista per domenica 7 giugno, ma rimarrà nella chiesa Madre di San Severino Lucano. Il Santuario rimarrà ancora chiuso. “Purtroppo emergenza ci porta ad adottare questi provvedimenti, abbiamo il dovere di tutelare la pubblica incolumità, dice il sindaco Franco Fiore. Seppure con rammarico e amarezza per adesso non possiamo fare diversamente, dobbiamo fermare questa bella e tradizionale festa che si svolge in quel contesto da tanti anni e che da sempre è un momento di incontro fra gente del versante Lucano e calabrese del Parco del Pollino, gente accomunata dal culto alla Vergine del Pollino.”

E il parroco di San Severino Lucano, don Antonio Zaccara in una lettera così scrive: “La pandemia che ci ha colpito non ha scalfito l’amore e la devozione a Maria invocata da più parti come sostegno, consolatrice nell’afflizione e potente mediatrice di grazia verso il Padre perché potesse liberarci dal pericolo della malattia.La situazione attuale ci impone il rispetto delle norme e delle indicazioni per controllare il diffondersi del contagio e tutelare il bene della salute pubblica”. Dallo scorso 29 maggio è iniziata la novena, nel rispetto della normativa i fedeli ogni sera si sta ritrovando in preghiera nella chiesa parrocchiale per pregare la Vergine e invocare la sua protezione. Sull’apertura del Santuario al momento rimarrà chiuso in attesa di capire l’evoluzione dell’emergenza sanitaria e delle indicazioni delle autorità competenti. La statua, dice don Antonio, fino ad allora rimarrà esposta nella Chiesa Madre di San Severino Lucano alla pubblica venerazione dei fedeli nel rispetto dei protocolli vigenti.