irsina

 

Dal ministero dei beni culturali 180 mln di euro per 22 interventi per il patrimonio culturale

La notizia è di qualche settimana, quella che il Ministero Beni e Attività Culturali ha finanziato 22 interventi per la tutela del patrimonio culturale in Basilicata. In totale 180 milioni, inseriti nel programma biennale, approvato dal Ministro Alberto Bonisoli e finanziato con le risorse derivanti dalla Legge n. 190 del 23 dicembre cosiddetta Legge di stabilità 2015 commi 9 e 10. La Basilicata ha ottenuto circa 3,7 milioni di euro in totale. Un milione di euro a Matera per i lavori nell'ex Convento di Santa Lucia alla Fontana a Matera, per il restauro, risanamento conservativo e l'adeguamento degli impianti. 700mila euro vanno al Museo Archeologico Nazionale di Metaponto (Mt) per l'allestimento della mostra “Basilicata, terra d’archeologia.
Fondi anche per il Parco Archeologico di Grumento, in provincia di Potenza, 385 mila euro per il miglioramento dell'accessibilità e la manutenzione straordinaria di strutture e arredi; Stigliano, in provincia di Matera, per la chiesa Madre, ben 200 mila euro; al museo Pallottino di Melfi, in provincia di potenza, 100 mila euro;

Maratea, per la pinacoteca Angelo Brando di palazzo Lieto, ben 30 mila euro; Potenza per la nuova sede della Biblioteca Nazionale di Potenza, circa 350mila euro; risorse anche a Venosa per le catacombe ebraiche, a Calvello, in provincia di Potenza, per il restauro degli affreschi del Chiostro Santa Maria del Plano, a Policoro, per il Museo Archeologico Nazionale della Siritide e Tricarico, in provincia di Matera, per il Palazzo Ducale. Finanziamenti anche a Irsina, in provincia di Matera per la Statua di Sant'Eufemia e gli affreschi della cripta della chiesa di San Francesco.
Piccolo borgo medievale di oltre 4000 abitanti e storica sede vescovile, la comunità per due progetti per riceverà ben 200.000 euro suddivisi in: € 50.000 per la Statua di S. Eufemia e € 150.000 per gli affreschi della cripta di San Francesco. Soddisfazione per il risultato raggiunto da parte del sindaco di Irsina, Nicola Massimo Morea. “Il lavoro e la sinergia tra Enti – ha sottolineato Morea, primo cittadino di Irsina - Prefettura, Diocesi, Comune, Soprintendenza, Cnr, portano sempre frutti sperati”. Un Sindaco e amministrazione con obiettivi chiari e concreti che da tempo fanno registrare risultati importanti. “Altro grande risultato - aggiunge Nicola Massimo Morrea - per la nostra città è quello per i contributi per l’avvio dell’asilo nido. Ad aprile avevamo partecipato ad un bando regionale per la concessione di contributi per l’avvio dei servizi di asilo nido. Con grande orgoglio siamo PRIMI in graduatoria e otteniamo un finanziamento di 70.000 euro per arredi e spese di gestione per il primo anno di attività. Con la somma a disposizione avvieremo per la prima volta un servizio che è utilissimo per la prima infanzia, consentendo ai bimbi piccolissimi di stare insieme e di maturare le prime importanti esperienze”.

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor