Grande uomo di sport ed amico di molti per i suoi modi gentili

È morto l'Ingegnere Papaleo, aveva 67 anni, per 25 anni presidente della Ruggiero Lauria, con un trascorso triennale nel campionato di Serie D dal 1998 al 2001. Capo dell’Ufficio tecnico del Comune lauriota, lascia un vuoto incommensurabile all’interno non solo del territorio natio ma nei paesi circostanti. Grande uomo di sport, così lo ricordano a Castelluccio, centro a pochi chilometri da Lauria, dove espresse le sue capacità e doti di uomo legato al rettangolo di gioco. Un’esperienza ultratrentennale per il rettangolo verde, nel quale ha condiviso successi e domeniche calcisticamente importanti per il calcio lauriota.

Il presidente valnocino, è stato ricordato anche dalle istituzioni, non solo regionali e locali. Il Senatore Gianni Pittella ha precisato: "Un carissimo amico, un uomo dalla intelligenza finissima, un grande professionista, una istituzione per Lauria". Parole commosse da parte del Sindaco di Lauria Angelo Lamboglia per il doppio rapporto avuto, prima come giocatore dell’Under 18, poi, di amministratore e primo cittadino della comunità lauriota.

“Se ne va – ha sottolinea Angelo Lamboglia, sindaco di Lauria – un pezzo di storia di Lauria, sia a livello amministrativo che di personalità. Una persona ecclettica, colta, in grado di cogliere gli aspetti più sottili in tutte le questioni proponendo soluzioni che alla fine, trovava d’accordo tutti. Un’intelligenza non comune, animo gentile che viveva la passione sportiva in maniera oserei dire smodata, sfrenata”. Le esequie si terranno domani, 5 dicembre, alle ore 15,30 presso la chiesa dell’immacolata concezione.

 

Oreste Roberto Lanza