Ai consorzi di bonifica 9,7 milioni di euro dalla giunta regionale di Basilicata. E’ di qualche settimana la pubblicazione sul bollettino regionale della destinazione di ben 9.722.429,16 di fondi per la realizzazione di schemi irrigui, per la manutenzione di impianti ed esercizio di dighe, opere di bonifiche idraulica ed irrigue. In realtà il denaro utilizzabile per gli interventi operativi è soltanto di6722.429,16. Leggendo attentamente l’intervento normativo della giunta regionale, ben 3.000.000,00 di euro sono destinati a spese da utilizzare per ripianare situazioni debitorie pregresse degli stessi consorzi. Nello specifico1.722.429,16 sono destinati per  l’intervento sul territorio a trasformazioni delle reti a canalette in impianti tubati e all’applicazione di sistemi di misurazione delle acque erogate (anche in relazione a possibili interventi per fronteggiare l’emergenza idrica).Spesadivisa tra il Consorzio di Bonifica di Bradano e Metaponto - € 600.000,00 - del consorzio di bonifica alta val d’agri 722.429,16 - 400.000,00 al consorzio di bonifica del vulture alto Bradano.La restante parte, pari a E 5.000.000,00 ,il testo normativo n°1248 del 24 settembre 2015, li suddivide in  E 3.000.000,00  destinandoliai consorzi per oneri relativi sollevamento delle acque a uso irriguo, la parte residua ,pari a E 2.000.000,00 per il ripristino e la manutenzione di opere di bonifica presenti sul territorio. La fase delicata resta quella dei progetti che dovranno essere redatti dai consorzi e inviati al dipartimento delle politiche agricole e forestaliche provvederà ad ammettere al finanziamento e liquidare le somme.Mettere in sicurezza il territorio con opere di manutenzione e miglioramenti di impianti idrici può essere una giusta prerogativa per l’organo esecutivo regionale che però pare non collimare con tempi, modalità e risorse finanziarie congrue perle esecuzioni delle opere che potrebbero rimanere solo un lucido miraggio.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.