“Il governo deve con immediatezza rendere pubblica la mappa dei siti nucleari idonei, per avviare le procedure di individuazione del sito unico nazionale. Non si comprendono i ritardi accumulati che espongono l'Italia ad una procedura di infrazione europea”. Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico (Cor) partecipando ad Altamura, al consiglio comunale monotematico per dire "no al deposito delle scorie nucleari" nel territorio dell'Alta Murgia. “L'iniziativa di Altamura ha il valore di sollecitare il governo nazionale ad adottare con immediatezza gli atti necessari e nello stesso tempo di manifestare il disinteresse della area murgiana per un eventuale sito nucleare. La nuova procedura prevista dal legislatore del resto, a valle della carta territoriale delle idoneità, ritiene determinante la disponibilità delle comunità territoriali per l'accoglienza di un impianto per la custodia ed il trattamento dei residui nucleari conservati e prodotti nel nostro Paese. La settimana prossima in occasione di un ‘question time’ in commissione Ambiente torneremo a chiedere al Ministro dell'Ambiente di fornire al Paese i contenuti degli elaborati redatti da Sogin e dall'Ispra e disponibili da mesi”.