Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Gestione illecita di rifiuti in un cantiere. I carabinieri forestali denunciano il direttore della ditta

I Carabinieri Forestali del NIPAAF (Nucleo Investigativo Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale) di Matera e delle Stazioni di S. Mauro Forte e Salandra, durante un controllo nelle località “Vallone del Milo”, agro di Salandra, e “Fosso Azzoppaturo”, agro di Garaguso, nel cantiere di una Ditta che realizzava un’infrastruttura, hanno accertato una gestione non autorizzata di rifiuti.
Poiché i lavori interessano un’area vincolata idrogeologicamente e paesaggisticamente, è stata usata la TOC (Trivellazione Orizzontale Controllata), una tecnica che riduce notevolmente gli scavi in quelle zone soggette a vincolo, evidentemente instabili. Nella porzione di cantiere dove è stata eseguita la TOC vi erano due vasche in terra battuta, utilizzate come deposito temporaneo per i rifiuti provenienti dal ciclo di lavorazione.
Dalla quantificazione dei liquidi e solidi palabili sul fondo, con l’ausilio di appositi strumenti topografici, è emersa una eccedenza di 38 mc. di rifiuti speciali non pericolosi rispetto alla quantità consentita per legge per il deposito temporaneo che è di 30 mc., di cui solo 10 mc. possono essere costituiti da rifiuti pericolosi.
Il concetto di “deposito temporaneo di rifiuti” presenta dal punto di vista ambientale una rilevanza non trascurabile in quanto, precedendo la gestione dei rifiuti vera e propria, se non correttamente gestito, può essere fonte di impatti ambientali significativi.
Pertanto, allo scopo di eliminare le contravvenzioni accertate ed evitare il sorgere di situazioni di pericolo i Carabinieri Forestali hanno prescritto alla Ditta esecutrice dei lavori di smaltire, in idoneo impianto di smaltimento, i rifiuti presenti nelle vasche di contenimento.
Il Direttore tecnico della ditta è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per gestione di rifiuti non autorizzata.
 

 

Editoriale

Popolarismo e populismo, politica e antipolitica. La lezione di Sturzo dopo un secolo

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Sono parenti ma non sono la stessa cosa. Popolarismo e...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione