Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Aveva rubato metallo in un cantiere e investito un vigilante. Arrestato 56enne

I Carabinieri della Compagnia di Matera, nella giornata di mercoledì scorso 27 giugno, coadiuvati nella fase esecutiva da quelli della Compagnia di Modugno, a termine di una consistente attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Matera, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, hanno tratto in arresto un 56enne pregiudicato, proveniente dalla provincia di Bari, ritenuto responsabile del reato di rapina.
In particolare, il Tribunale di Matera, condividendo a pieno i risultati investigativi prodotti dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Matera, su richiesta della locale Procura, diretta dal Procuratore dott. Pietro Argentino, ha emesso il provvedimento restrittivo suindicato a carico del 56enne in questione.
Quest’ultimo infatti, nel corso della nottata del 5 maggio scorso, ha rubato dall’ interno di un cantiere diverse componenti di metallo, costituenti parti di numerosi “guard rail”, ivi depositati per i lavori di manutenzione inerenti la sicurezza stradale della SS 655 “Bradanica”. Nel corso dell’azione delittuosa, dopo aver caricato la refurtiva (di consistente valore), a bordo dell’autovettura a lui in uso, nel cercare di guadagnarsi la fuga, speronava un vigilante (per fortuna senza procuragli particolari lesioni), presente sul posto per lo specifico servizio di controllo di cui era stato incaricato, per poi allontanarsi lungo le vie limitrofe.
I militari del Nucleo Operativo Radiomobile, ricevuta la segnalazione di quanto accaduto, hanno avviato sin dall’immediatezza le attività d’ indagini del caso, ed inseguito ad importanti riscontri, sono stati acquisiti gravi indizi di colpevolezza a carico del 56enne, che hanno permesso l’emissione della misura cautelare in questione nei suoi confronti.
Il pregiudicato, nel corso della nottata, dopo essere stato rintracciato presso la propria abitazione, è stato condotto in caserma ed in seguito, dopo le attività di rito, è stato ristretto presso il carcere.
 

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione