Si è concluso nel primo pomeriggio di oggi l’esame autoptico sul corpo di Giuseppe Sansanelli. Dalle prime notizie trapelate dall’Ospedale di Lagonegro è emerso che non ci sarebbero tracce di ecchimosi, quindi nessun segno di violenza. L’equipe medica diretta da Adamo Maiese, Direttore dell’Unità Operativa di Medicina valutativa, legale e assicurativa dell’Asl di Salerno, terminate le operazioni ha consegnato il corpo alla famiglia, dopo aver firmato i dovuti documenti. I risultati dell’autopsia e di eventuali ulteriori accertamenti medico legali, fatte salve istanze di proroga, dovranno pervenire alle parti entro 60 giorni dall’affidamento dell’incarico per la perizia finale. Intanto il giallo sulla scomparsa degli indumenti infittisce il caso. Il pozzo è stato svuotato completamente dai Vigili del Fuoco, che non hanno riscontrato nessuna traccia dei vestiti di Giuseppe, che ricordiamolo è stato trovato completamente nudo. Si cerca di capire adesso cosa ci facesse il corpo di Sansanelli all’interno di quel pozzo a pochi chilometri dalla statale SS92, non molto distante dal centro abitato di Sant’Arcangelo. Nel frattempo le indagini proseguono per dare una risposta a questo caso molto complesso e delicato. 

Claudio Sole


0
0
0
s2sdefault