Due interventi chirurgici eseguiti con risultati positivi su due centenarie ricoverate, negli ultimi giorni, nell'Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo. Una donna, di 99 anni e 6 mesi, è stata sottoposta a una procedura di drenaggio biliare. L'intervento ad alto rischio medico per l'età della paziente, che presentava ittero ostruttivo da neoplasia pancreatica, è stato effettuato dal Dottor Vito Molfese, Direttore dell'U.O.C. di  Radiologia Interventistica del San Carlo di Potenza, e è perfettamente riuscito. L'altra paziente, di 106 anni (prossima al compimento di 107 anni) è stata già dimessa in condizioni stabili per essere avviata al percorso riabilitativo in struttura specializzata. La donna è stata sottoposta nei giorni scorsi a intervento chirurgico di osteosintesi con chiodo endomidollare per frattura al collo del femore dall'equipe dell'U.O.C di Ortopedia e Traumatologia del presidio ospedaliero San Giovanni di Dio di Melfi dell'AOR San Carlo, diretta dal Dottor Adolfo Cuomo. La struttura, che sta riprendendo l'attività chirurgica a pieno regime con interventi di chirurgia protesica, artroscopica e chirurgia-traumatologica per le fratture di femore, rappresenta un punto di riferimento importante capace di dare risposte alle richieste del territorio e un potenziale punto di attrazione extra regionale per la chirurgia ortopedica. Soddisfazione per l'esito degli interventi chirurgici è stata espressa dal Direttore Generale del San Carlo, Dott. Massimo Barresi, che ha augurato alle signore una piena guarigione, e ringraziato il personale medico e sanitario che hanno brillantemente effettuato le operazioni.

0
0
0
s2sdefault