Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Rapina al supermercato Spesì Policoro. La solidarietà di Giordano (Ugl)

“Solidarietà agli imprenditori Petruzzi titolari della Discount SpeSì di Policoro (MT) per la rapina subita sabato sera”. A esprimerla è Pino Giordano, segretario provinciale dell’Ugl Matera: “Per fortuna, grazie anche al sangue freddo dei dipendenti, nessuno si è fatto male, ma certo sono situazioni a gravissimo rischio, in cui un dettaglio può essere determinante. Incredibile e increscioso quanto accaduto. Auspico che i responsabili siano consegnati al più presto possibile alla giustizia. Siamo increduli per la dinamica dell´azione criminale. Al contempo, siamo certi che le forze dell´ordine cercheranno di fare immediata chiarezza sull´accaduto anche e soprattutto allo scopo di consegnare alla giustizia i malviventi che si sono resi protagonisti di questo increscioso episodio. A nome di tutta l’Ugl, esprimo solidarietà ai titolari Petruzzi, a tutti i lavoratori e ai tantissimi clienti che si sono visti catapultare in una scena da film dopo che due malviventi, tutti incappucciati, sono entrati, armi in pugno e col volto travisato, all´interno dell´importante esercizio commerciale situato in Via Zanardelli della città per svaligiare le casse e sparando in aria dei colpi di pistola. Chiediamo sempre che ci siano maggiori controlli – sottolinea Giordano – soprattutto adesso che è chiaro che la provincia di Matera, un tempo zona tranquilla, sembra essere stata presa di mira dalla criminalità proveniente dagli altri territori. Siamo convinti che le forze dell´ordine faranno di tutto per risolvere questa vicenda. Ma rimaniamo preoccupati per l´incolumità degli operatori commerciali e dei loro collaboratori. Vogliamo ricordare che solo pochi giorni fa a Matera, tre persone agirono armate di fucile e con il viso coperto, effettuando un’ennesima rapina in una gioielleria nella galleria del centro commerciale Venusio, lungo la statale 99 che collega Matera ad Altamura (Bari).
Auspichiamo che episodi del genere non abbiano più a ripetersi. Purtroppo oasi felici e zone tranquille non ne esistono più e i processi di desertificazione commerciale in atto ovunque rendono più vulnerabili i territori. Come organizzazione sindacale chiediamo alle istituzioni competenti di collaborare sempre più strettamente, forze dell'ordine ed enti locali, al fine di alzare il livello dell'attenzione e non abbassare la guardia, incentivare un controllo del territorio maggiormente dinamico, capillare e intelligente finalizzato a tutelare gli obiettivi più sensibili, anche nelle zone più periferiche” - spiega il segretario Ugl Giordano, che conclude: “L'installazione di telecamere all'ingresso dei paesi può rappresentare un buon banco di prova al servizio di quella sicurezza per imprenditori, commercianti e cittadini che è fondamentale per ogni convivenza civile, fermo restando che servono più mezzi e più uomini che difendano i cittadini, il territorio e le attività commerciali”.

 

Editoriale

Popolarismo e populismo, politica e antipolitica. La lezione di Sturzo dopo un secolo

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Sono parenti ma non sono la stessa cosa. Popolarismo e...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione