Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Depositata la relazione medica, il cadavere in contrada Canicella a Lauria è di Mariano Di Lascio

 

E’ del quarantaduenne lauriota Di Lascio, il cadavere ritrovato  lo scorso 11 giugno avvolto bel cellophane nel bosco di “Canicella” in territorio di Lauria. Questo dicono le pagine della relazione peritale medica depositata in data odierna presso gli uffici del Tribunale di competenza. Con il deposito della relazione medica sono stati fugati tutti gli ultimi dubbi . Grazie agli esami genetici , infatti, si tratta proprio di Mariano Di Lascio.Era il 21 novembre 2017 quando di Mariano Di Lascio, ufficialmente residente a Laino,  si persero le tracce. Nell’immediatezza della sparizione, le voci di un volontario allontanamento provocarono, nella famiglia del Di Lascio, molti dubbi e forti perplessità. Infatti gli stessi famigliari assumevano dei legali, Boccia e Cosentino, in quanto il tentativo di un depistaggio appariva con forti probabilità. La Procura di Lagonegro con il procuratore Russo, dopo qualche mese, non escluse che il Di Lascio si fosse allontanato da Lauria. Sette mesi dopo le circostanze cambiarono radicalmente con il ritrovato del corpo in pieno stato di decomposizione che i fatti raccontati erano diversi da quelli indicati dalla stessa Procura lagonegrese. Un caso con poche luci e molte ombre tanto che il fascicolo, qualche giorno il ritrovamento del cadavere, fu richiesto e trasferito alla DDA di Potenza che ne sta curando le indagini. Dopo i provvedimenti formulati dalla Direzione distrettuale Antimafia di Potenza,che avevarichiesto, agli organi di Polizia, attività ispettive presso i luoghi di domicilio e residenza dello stesso Di Lascio, il deposito della relazione medica è un ulteriore tassello alle indagini su una notizia di reato iscritta con il numero 2574/18 con due reati precisi. Sequestro di persona , art 605 del codice penale e omicidio art 575 del codice penale. La decodificazione del materiale  informatico ritrovato nell’abitazione del Di Lascio completerà l’attività istruttoria degli inquirenti e probabilmente il cerchio si chiuderà indicando responsabili e movente su questo tragico delitto.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione