La morte del tifoso della Vultur. E’ assurdo perdere la vita così!

 

Altra violenza nel calcio con l’ennesimo atto vile e violento da parte di pseudo tifosi

La morte del tifoso della Vultur Rionero, Fabio Tucciariello, di 39 anni, investito da un?auto con a bordo tifosi avversari è stata una vera tragedia. Tucciariello è morto dopo essere stato investito da un?auto poi fuggita e sulla quale viaggiavano alcuni tifosi della squadra rivale del Melfi. Entrambe le squadre militano nel campionato di Eccellenza lucana.

«E? assurdo perdere la vita così!» Tuona il player?s agent internazionale Alessio Sundas. «Si possono fare numerosissime leggi, ma bisogna anche educare alla non violenza e che con lo sport non si può morire! Noi della Sport Man dichiariamo la nostra vicinanza ai familiari della vittima». Parole dure quelle di Sundas dopo l?ennesimo atto vile e violento da parte di pseudo tifosi che anche questa domenica hanno rovinato il calcio e cosa peggiore la vita di numerose persone. «Ora basta! Propongo di educare i nostri figli con un?ora a settimana di lezione di rispetto e buone prassi da tenere nelle scuole elementari, medie e superiori, evidenziando i principi di non violenza, civiltà e rispetto verso il prossimo.
La domenica negli stadi e fuori, bisogna trascorrere ore di svago e divertimento con amici e familiari, no odio e violenza da sfogare contro gli altri». Con queste parole Alessio Sundas continua la sua lotta contro il razzismo e la violenza nel calcio.