Il Questore in seguito ai gravi fatti avvenuti ha fatto scattare i provvedimenti di Daspo

Dopo le 26 misure di custodia cautelare agli arresti disposte dalla magistratura nei confronti dei tifosi coinvolti nell’agguato in cui ha perso la vita il supporter della Vultur Rionero, Fabio Tucciariello, si muove ora anche il Questore facendo scattare i provvedimenti di Daspo. Sono stati emessi 29 provvedimenti di divieto nei confronti di altrettante persone coinvolte a vario titolo nella dolorosa vicenda con limitazioni che vanno da un anno a otto anni. Nel dettaglio, per il tifoso del Melfi attualmente in carcere con l’accusa di omicidio volontario per aver investito e ucciso Tucciariello, il 30enne Salvatore Laspagnoletta, è stato disposto un Daspo di cinque anni.

Lo stesso provvedimento disposto anche per un minorenne, tifoso della Vultur e presente sul posto dell’agguato in cui ha pero la vita il trentanovenne. Daspo di un solo anno invece per i due supporter del Melfi presenti nell’auto guidata da Laspagnoletta e non destinatari di nessuna misura cautelare del Giudice per le indagini preliminari. Il provvedimento più pesante con Daspo di 8 anni invece per un altro dei tifosi della Vultur in quanto già destinatario di una precedentemente misura di Daspo.
In relazione ai fatti accaduti domenica 19 gennaio 2020, il Prefetto della provincia di Potenza, Annunziato Vardè, con proprio provvedimento, ha disposto che le partite CS Vultur 1921 – Real Senise e Melfi – Ripacandida in programma domenica 2 febbraio 2020, saranno disputate in assenza di spettatori. Inoltre, per la successiva partita Moliterno – Melfi prevista per mercoledì 5 febbraio, ha disposto il divieto di trasferta della tifoseria ospite.