Aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti

Il vescovo, monsignor Giuseppe Caiazzo, ha partecipato nel pomeriggio di oggi presso la chiesa Maria Santissima Annunziata nel quartiere di Piccianello a Matera, ai funerali di Benedetta Maria Bruna, bambina scomparsa prematuramente a soli cinque mesi. Toccante l'omelia del Vescovo, pensata come una lettera inviata dalla bambina ai genitori. Grande vicinanza da parte di tutta la cittadinanza ai genitori della piccola. La procura di Genova ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti per la piccola deceduta il 4 febbraio all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova.

La bambina era arrivata sabato notte da Bari in condizioni critiche per una cardiopatia congenita complessa. È stato il pm Paola Crispo a disporre l'autopsia. Il fascicolo sarà trasmesso a Bari per competenza visto che, secondo il racconto dei genitori, le negligenze mediche sarebbero avvenute nell'ospedale pugliese dove la piccola è stata operata una prima volta. La direzione sanitaria del Policlinico di Bari ha avviato un'indagine interna per verificare il percorso diagnostico e terapeutico assicurato alla piccola di 5 mesi, durante la permanenza all'ospedale pediatrico Giovanni XXIII del capoluogo barese. 
"Il direttore generale – è riportato in una nota dell'ospedale Gaslini – esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia della bambina e assicura la massima disponibilità dell'azienda ospedaliera alle esigenze della magistratura". Alla famiglia della piccola Benedetta Maria Bruna le condoglianze di tutta la redazione di Basilicatanotizie.net.

 

Silvia Silvestri