logo bn ultimo

 

La segnalazione arriva direttamente dal personale del dipartimento di urgenza ed emergenza del nosocomio jonico

Nella giornata internazionale degli infermieri arriva alla nostra redazione una segnalazione, con un vero e proprio grido d’allarme che coinvolge il dipartimento di urgenza ed emergenza dell’ospedale “Giovanni Paolo II°” di Policoro. In particolare la situazione riguarda gli infermieri che prestano il loro servizio in Pronto Soccorso e Utic. Due reparti che presentano una carenza notevole di personale. Nel primo, dal normale numero di venticinque unità, al momento ci sono in servizio solamente diciassette unità, ovvero tre per ogni turno lavorativo.

Nel secondo invece, dalle normali dodici unità, ne restano ad oggi soltanto otto. Tutte carenze che vanno sensibilmente a limitare il lavoro, sia dal punto di vista organizzativo ma anche con forti rischi per l'utenza e per i dipendenti stessi. Storia ormai antica quella del nosocomio di Policoro che dal 2018 sta subendo una vera e propria spoliazione oltre che una evidente sperequazione rispetto a quello di Matera.

Stiamo parlando del terzo ospedale regionale per volumi di attività, dopo Potenza e Matera. Solo per fare un esempio: il pronto soccorso di Policoro, esegue circa 30 mila prestazioni all’anno mentre in quello di Matera ben 33 mila. Un’attività sanitaria che prevederebbe altri numeri al fine di rendere efficiente il servizio, ma che invece purtroppo non è così.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor