logo bn ultimo

 

Si intensificano i controlli delle forze dell'ordine per evitare altre fughe dalla struttura

Migranti senza più controllo in fuga da Ferrandina. Altri 13 migranti tunisini ospiti all’hotel Old West di Ferrandina sono fuggiti qualche giorno fa. Il numero preciso, dopo la fuga di un tunisino domenica scorsa, (pare per raggiungere in Francia la moglie in dolce attesa) sale a quattordici unità ricercate dalle forze dell’ordine, polizia e carabinieri del territorio. Erano arrivati in 100 nei giorni scorsi da Porto Empedocle dopo uno sbarco, tra loro anche un minorenne. Stando a quanto comunicato, i migranti sarebbero giunti in Basilicata con l’esito negativo al virus e ospitati nella struttura situata sulla strada Statale “Basentana”.

Il rischio, è che la scoperta dell’esistenza del virus tra gli ospiti dell’ex Old West possa arrivare dopo che altri ancora tra questi avranno lasciato la struttura. Intanto l’Istat rivede al rialzo i contagi presunti in regione: la Basilicata seconda al Sud dopo la Puglia. Positiva, a Matera, una 28enne rientrata nei giorni scorsi dalla Romania con la madre, negativa, del compagno di quest’ultima, per cui si attende ancora l’esito dei test. Attesa anche l’esito del tampone su un terzo viaggiatore con 24 in isolamento a Gorgoglione. Sul fronte epidemiologico, i dati dell’indagine condotta da ministero della Salute e Istat sull’effettiva circolazione del virus evidenziano che un rialzo dei lucani che sarebbero entrati in contatto col virus.

Lo 0,8% del totale della popolazione, pari a 4.500 persone, contro le 4.200 stimate attraverso l’indagine svolta a livello regionale nelle ex zone rosse di Moliterno, Tricarico e Irsina. Il tasso di sieroprevalenza” medio nazionale è del 2,5 per cento, la Basilicata (0,8 per cento) è al secondo posto tra le regioni del Sud dietro alla Puglia (0,9) e davanti a Campania (0,7), Molise (0,7), Calabria (0,6), Sardegna (0,3), e Sicilia (0,3). Anche se per numero di casi totali, la Basilicata, resta al momento la regione meno colpita dal covid 19.

Oreste Roberto Lanza

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor