Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

La regina del sud è lucana: Matera un museo a cielo aperto

 

Matera, città armoniosa in cui passato e presente delicatamente si intrecciano, dove strutture tra le più antiche d’Europa incontrano le costruzioni più moderne, ha ammaliato anche gli USA. Il New York Times inserisce la regina del sud Italia tra le mete da visitare nel 2018, seconda solo a New Orleans e allo Stato della Colombia, superando in classifica finanche i Caraibi. Il capoluogo lucano ha particolarmente affascinato anche la Lonely Planet che inserisce Matera nella sua annuale classifica, rinforzando l’ormai diffuso suggerimento che spinge tutti a doverla visitare almeno una volta nella vita. La variegata originalità di questo luogo incanta in ogni stagione tutti i suoi turisti proprio come ha fatto con la famosissima casa editrice australiana:“Matera regala uno spettacolo di grandissimo impatto" è quanto ritroviamo scritto sul sito della Lonely Planet“La città più antica del mondo attualmente abitata” è questo che affascina inizialmente i viaggiatori che poi non possono che meravigliarsi innanzi a quanto ritrovano una volta arrivati in Basilicata. Un labirinto di grotte, chiese e monasteri rupestri che risalgono anche a 9000 anni fa sono ancora oggi visibili e visitabili appena sotto la superficie, a prova delle origini davvero antiche della città, seppur ciò che provoca ancora più stupore nei numerosissimi turisti che accarezzano la città visitandola, sono gli insediamenti risalenti all’età paleolitica e neolitica, le cui tracce sono ancora visibili nelle grotte sparse lungo tutta la Gravina materana. Non sempre e da sempre valorizzata anche dai suoi stessi cittadini, la città di Matera rinasce nella concezione globale nel 1993, ovvero quando viene proclamata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità. Un processo di riqualifica della città è in realtà ancora in corso, ma tante sono le tappe già conquistate nell’immaginario collettivo e non solo, infatti è nel 2019 che sarà Capitale Europea della Cultura così come comunicato da Steve Green, presidente della giuria internazionale di selezione dell’Istituzione “La Capitale europea della cultura” nata nel 1985 per promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico e culturale dei Paesi membri dell'Ue.Il titolo viene attualmente assegnato a turno a due degli Stati che fanno parte dell'Unione Europea. Nel 2019 toccherà dunque all'Italia grazie alla città di Matera, insieme a Plovdiv per la Bulgaria. La riscoperta dei Sassi di Matera oggi appare come un omaggio agli antenati degli attuali cittadini di questa splendida città che hanno costruito e abitato quelle case scavate nella roccia e prima ancora le grotte della collina materana, preservando nel tempo e tramandando al mondo un tesoro di rara bellezza, ricco di storia, tradizioni e cultura. Matera conquista grazie alle sue particolarissime costruzioni e per la sua storia antica ma ancora viva ma non solo. A incuriosire anche i palati più esigenti è anche la tradizione gastronomica dei materani e il suo più conosciuto simbolo. E’ ormai noto in tutto il mondo il pane di Matera esi può affermare che la storia di questa città è strettamente collegata alla storia del suo Pane. Forma e caratteristiche organolettiche conquistano con il dolce e con il salato anche chi lo prova per la prima volta rendendo questo prodotto, che nel 2008 ha ricevuto anche la certificazione IGP,  unico al mondo. Matera città celebre della Basilicata per i suoi Sassi, in cui ogni scorcio equivale ad un tuffo nel passato, attraverso la triangolazione: uomo-natura-architettura oggi esalta la sua identità resiliente, donando al turista una esperienza dinamica, anche laddove ripetuta, sempre e comunque diversa.

Silvia Silvestri

Commenta l'articolo

 

Banner Marf

Editoriale

2 aprile: accendiamo di blu il cielo sui nostri figli autistici. Una riflessione sui centri…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

La giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo di quest’anno non è...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione