logo bn ultimo

 

Il prodotto apprezzato al naturale senza sale ne tostatura sta prendendo piede sui mercati

Il Pistacchio in Lucania è una eccellenza, probabilmente, poco conosciuta, come, ancor meno conosciuta, è una delle località dove si esprime maggiormente questa specialità. Pian pianino molti operatori e appassionati di pistacchio stanno scoprendo e apprezzando le qualità del pistacchio lucano prodotto a Stigliano, in provincia di Matera. Sino a oltre 20 anni fa, il pistacchio italiano di qualità era solo ed esclusivamente quello prodotto a Bronte, in Sicilia, fino a quando, raccontano le pagine di storia, un imprenditore illuminato, Innocenzo Colangelo, decise di fare un viaggio in Grecia per indagare sulle coltivazioni di pistacchio elleniche, di qui la folgorazione e l'idea di iniziare una coltivazione di pistacchio di qualità in quella Basilicata tanto simile a livello di caratteristiche del terreno alla Grecia. Partito con i primi 5 ettari si è arrivati, nell’attualità, a quasi 30 ettari di pistacchieti.

Piantare degli alberi di pistacchio nella piccola azienda di famiglia, situata in Contrada Sauro-Capalbi, a 350 metri sul livello del mare e affacciata sul fiume Sauro, in territorio di Stigliano, paese della provincia di Matera è stata per la famiglia Colangelo un’idea forse pionieristica, certo inconsueta per la Basilicata. Non è solo la storia di una produzione agricola, ma di una intuizione felice dei fratelli Colangelo di Stigliano di produrre nelle loro terre non più grano olivi ed ortaggi, ma il pistacchio, un albero che produce frutti molto preziosi per le sue capacità nutrizionali ma anche terapeutiche per alcune patologie. Quello di Stigliano è un pistacchio, che con il lavoro, l’impegno e la passione di tutti gli operatori, si è aperto un varco nel mercato del pistacchio di qualità grazie alle sue caratteristiche di sapore e salubrità. Il pistacchio di Stigliano, oggi è apprezzato al naturale senza sale ne tostatura; a confermare tutto ciò è l’apprezzamento da parte di importanti gelaterie su tutto il territorio nazionale che paragonando quello di Bronte e quello di Stigliano ed il prezzo dei due, hanno preferito quello lucano al rinomato pistacchio siciliano.

Qualità e prezzo fanno la differenza tra la Basilicata e la Sicilia. Un prodotto, il pistacchio, ricco di proprietà benefiche con un ottimo profilo nutrizionale. è una «proteina completa», validi sostituti delle proteine animali proprio per la loro caratteristica di fornire la necessaria quantità di proteine indispensabile al nostro organismo :le fibre alimentari, abbondanti nei pistacchi, possono aumentare lo stimolo meccanico di sazietà, modulare l'assorbimento nutrizionale, e ostacolano l'assorbimento-riassorbimento del colesterolo e dei sali biliari. Prevengono o curano la stitichezza e favoriscono la pulizia del lume intestinale eliminando le tossine. Quest'ultimo aspetto contribuisce a diminuire le possibilità di insorgenza di un tumore all'intestino crasso, di infiammazione del plesso emorroidario (emorroidi) della formazione di ragadi e del prolasso anale. Questo è quello che merge attraverso degli studi condotti, ancora in corso, dall’Università di Berkeley e dell’Illinois U.S.A.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor