Un flash mob per dire sì alla diversità

Molto originale e divertente l’idea di Giovanni D’Agostino, un fantasioso “ragazzaccio” made in Chiaromonte che sabato sera ha goliardicamente coinvolto paesani e non, nell’evento “Tutti col calzino bianco”. Un flash mob per dire sì alla diversità. E cosi, alle ore 18:00 in Piazza Garibaldi, dove Giovanni ha la sua piccola “puteg” di generi alimentari, si è radunato un nutrito gruppetto di persone, tra le quali anche la sindaca Valentina Viola, rigorosamente agghindato con sandalini oppure infradito, corredati, ovviamente, da sua maestà calzino bianco.


Ma da dove nasce questa stravagante idea? “ Sono stato molti anni in Germania- racconta Giovanni- lì andare in giro con sandalo e calzino è normalissimo, invece altrove, soprattutto in Italia, chi lo fa viene considerato alquanto “kitsch” e spesso additato come se fosse un extraterrestre. Con questo gesto ho voluto semplicemente dire che il mondo è bello perché è vario, di conseguenza, dobbiamo accettare la diversità ed essa non deve dividerci, bensì unire. Ovviamente- incalza Giovanni- oltre all’accettazione del diverso, c’è anche un momento d’unione considerando che in una società prettamente individualista, come quella meridionale, l’aggregazione e la condivisione sono la linfa per far rigenerare la voglia di stare insieme. Chiaromonte, come molti pensano, non è un borgo morto e decaduto, io credo invece, che sia morente e decadente alla stregua di tanti altri piccoli paesi dell’entroterra lucana, pertanto- chiosa D’Agostino- si può rianimare e l’evento di oggi, sebbene possa essere considerato futile, n’è la dimostrazione vivente”.

Egidia Bevilacqua


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor