La quinta edizione in programma dal 29 luglio al 1 agosto

Potenza è pronta ad ospitare la quinta edizione del “Festival della notte bianca del libro”. Rileggere una città, fare comunione con essa darle una visione e una prospettiva, non dimenticando i passi solcati della tradizione. Il motto è raccontare è resistere. Un programma ricchissimo, 49 eventi tra presentazioni di libri e approfondimenti. Il centro storico della città per quattro giorni/notti, si parlerà di cultura in ogni angolo della città capoluogo di provincia.Organizzata dall’associazione lucana “ letti di sera”, l’evento, come in ogni edizione ha l’obiettivo di raccontare i simboli, i volti, piccole e grandi storie , profumi e cibo , suoni e parole di questa terra di Lucania.Tre giorni di libri, di solidarietà, di memoria e di ricordi.Dell’uomo che narra all’uomo, che si apre e ascolta; Che ri-conosce se stesso e s’interroga;Che realizza progetti, sogni e ambizioni; Che narra e si fa narrare: Che cura, ovunque e chiunque; Che resiste e ri-vive, come nella meraviglia circolare di un abbraccio. La Basilicata è un luogo grande – ha precisato Paolo Albano, Presidente dell’associazione “Letti di sera”- ricco di respiri, di abbracci, di accoglienze, di poche persone, dignitose eppure orgogliose, con i piedi per terra eppure capaci di vivere con slanci e sguardi lontani. Un popolo così, ha la responsabilità di consegnarla così come deve essere ai suoi figli. E’ una terra dura eppure delicata e se qualcuno la tradisce lei non lo sopporta e potrebbe squagliarsi. Per poterla salvare, la Basilicata bisogna meritarsela. Questo vogliamo raccontare in questo evento culturale”. Sono quelli che hanno il sogno della Basilicata che deve essere e lo sanno raccontare. “Sono i cittadini che partecipano – continua Paolo Albano - e non si fanno trainare, sanno invadere gli animi provocando il cambiamento delle menti e dei gesti.Per tutto questo esistiamo noi di Letti sera ed esiste la Notte bianca del libro festival perché raccontare è resistere, i libri sono la camera del vento dove mettiamo alla prova il nostro pensiero, le idee che ci attraversano e dove impariamo l'indirizzo di dove andare”. Il 29 luglio l’inizio in mattinata alle ore 9,30 presso la biblioteca di Ateneo Università di Basilicata con Introduzione alla politica- Come informare e come comunicare gli argomenti inerenti al discorso pubblico. Incontro con Padre Francesco Occhetta -Seminario aperto ai giornalisti, agli amministratori e ai soci di Letti di sera; alle ore 18,00 Punto sosta Herculeia, Parco Fluviale, Ponte Romano, Raccontare è Resistere, Incontro con Giuseppe Melillo che racconta La storia dell’acqua a partire dal libro omonimo di MajaLunde, Marsilio 2018; alle 19.00 Piazza Duca della Verdura, Incontro con Piero Lacorazza autore di Il miglior attacco è la difesa. Costituzione, Territorio,Petrolio, People Idee 2019 Dialoga con l'autore Maurizio Mannoni; alle 19,30 in Piazza Martiri Lucani. 


Incontro con Laura Schettini autrice di La violenza contro le donne nella storia. Contesti,linguaggi, politiche del diritto (secoli XV-XXI), a cura di Simona Feci e Laura Schettini, Viella2017. Intervengono Ivana Pipponzi, Consigliera Regionale di Parità della Regione Basilicata Luca Castagna, Professore di Storia Contemporanea dell’Università di Salerno Cinzia Marroccoli, Presidente Telefono Donna; alle 20,00 in via Burbaca,
condizione femminile e misoginia fra storia e attualità. Incontro con Lucio Attorree Angela Bochicchio. La prima giornata, dopo altri e diversi incontri,si concluderà a piazza sedile alle 22,30, con l’incontro con Roberta Scorranese autrice di Portami dove sei nata, Bompiani 2019. Da segnalare l’incontro programmato mercoledì 31 luglio alle 20,30 in piazza Duca della Verdura con
Il racconto del Carro della Bruna e della Storica Parata dei Turchi Insieme. All’incontro sarà presente Andrea Semplici autore di Il carro e il leone e il maestro Raffaele Pentasuglia, 2019 ; alle 21,30 a porta Salza l’ incontro con con lo scrittore di Pietragalla Donato Di Capua autore di Il tempo di un soffio, LesFlaneurs Edizioni 2019. L’ultima serata , quella del 1 agosto, tante e diversi incontri tra i quali va segnalata quella delle ore 22,00 al Foyer Teatro Stabile, Incontro con Biagio Russoautore di Leonardo Sinisgalli e i bambini incisori, Fondazione Sinisgalli.

 

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor