logo bn ultimo

 

Tanti gli ospiti e i premiati della nona edizione che si è svolta a Scanzano Jonico

Successo per la nona edizione del premio Heraclea 2020, dedicata alla lucanità e che si è svolta a Scanzano Jonico nella splendida cornice dell'anfiteatro del Resort “Danaide”. Non è stato facile, ma la tenacia degli organizzatori, in particolare del presidente Francesco Calderaro, in tempo di covid, ha permesso di raccogliere un risultato lusinghiero per un evento diventato cult dell'estate lucana. Nove i talenti lucani premiati: il giornalista Massimo Brancati, le giornaliste lucane Rai, Doriana Laraia e Isabella Romano, il professore Antonio Ruggiero, primario del Gemelli di Roma, Claudio Coviello, primo ballerino della Scala di Milano, lo scrittore Gabriele Scarcia, l’imprenditore Gianfranco Montano (35 anni di Sant’Arcangelo artigiano di eccellenza che realizza scarpe di qualità esportandole in diversi continenti), l’attore Nando Irene e Peppone Calabrese inviato di Linea Verde.

Il pubblico, contingentato a causa dei protocolli covid in un anfiteatro con oltre 1000 posti a sedere, ridotto, per l’occasione, a soli 750, non ha fatto mancare il proprio calore e l’attenzione verso tutti i protagonisti della serata. Inizio emozionante con il ricordo al grande maestro Ennio Morricone, con l’Opera Live Orchestra, diretta dal lucano Pasquale Menchise, accompagnato dal soprano Paola Francesca Natale. Il breve intervento istituzionale dell’assessore regionale alla sanità, Rocco Luigi Leone che ha portato i saluti del presidente della Giunta Vito Bardi è stato il tocco di campana, perché il conduttore Savino ZABA, noto presentatore e conduttore RAI, alla sua ottava presenza, desse inizio all’evento con i suoi momenti culturali e musicali.

Momenti ricchi di emozioni ma anche di tante risate, in particolare quello del comico di Bernalda Dino Paradiso che ha ben saputo raccontare pregi e difetti della Lucania. A seguire i suoni mediterranei di Luca Rossi, la chitarra talentuosa di Mirko Gisonte, la voce di Roberto Scarcia e il talento pop del giornalista Massimo Brancati. Serata intensa che si è conclusa con l’ospite musicale di richiamo Roby Facchinetti voce e fondatore dei Pooh. “In una terra dove c’è cultura, l’anima di un popolo non muore mai”. È quando amava ricordare il presidente onorario del premio Eraclea, Rocco Brancati. La nona edizione ha ben sentenziato le parole di Brancati. Qualche brusio dalla platea c’è stato per ricordare che i premi vanno dati a chi, con sacrificio, resta nella propria terra e non anche a chi va via per non tornare.

 

Oreste Roberto Lanza

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor