Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

A Senise lo spettacolo tratto dal libro 'Balla Taranta Mia'

Evento di presentazione di “Balla Taranta Mia. Appunti di una tarantata contemporanea”, di Maria Anna Nolè (Villani editore) pubblicato dalla Pro Loco di Senise, con il patrocinio gratuito del Comune di Senise che il 23 agosto alle 21, ospita un frammento di Balla Taranta Mia in piazzetta San Francesco. Da un’idea della stessa autrice nasce questo evento artistico e culturale indimenticabile. Saranno portati in scena antichi rituali, magici suoni di tamburi, stati di cui il pubblico sarà protagonista tra antiche sonorità popolari e arcaiche e suggestive movenze della tradizione che si mescoleranno alla cura dei dettagli e all’eleganza del borgo San Francesco.

Ospite d’onore sarà la mitologica taranta che, nelle sue forme più disparate, superando il presupposto folklorico in un viaggio temporale tra passato e presente, racconterà la sua nobile storia di danza della rinascita, di sfogo, sostegno ed intimità che ha mantenuto nei secoli.

Questo viaggio, che si duplica e riproduce ad incastro, si nutrirà di musica e memoria grazie alle suggestive letture tratte dal libro ““Balla Taranta Mia. Appunti di una tarantata contemporanea” e la videoproiezione del documentario di G. Mingozzi del 1962. Ad intervallare questi momenti ci saranno i gruppi di danza popolare Le Scaramazze di Potenza in Achora tu anemu (La danza del vento), l’ Ensamble di tamburi a cornice capeggiati da Monia Telesca. Un meraviglioso momento iniziale sarà poi affidato alla gentile Francesca Lamarucciola che interpreterà l’Assolo di Enties prodotto da I Niuri te Sule.

In scena, con pizziche dapprima del basso Salento per poi approdare alla moderna Neo-pizzica spettacolarizzata e con Allora io vado all’acqua (M. Gualtieri), la responsabilità di far vivere un momento di celebrazione autentica del percorso circolare della rigenerazione ballando la taran-t-ella come iatromusica., sarà di Valentina Vaccaro, Rossana Sabia, Francesca Lamarucciola e Clelia Romano dell’Associazione Culturale Iatrida di Potenza, attiva da anni nella ricerca, lo studio e la tutela del patrimonio culturale-tradizionale della Basilicata e del Sud Italia.

 

Editoriale

Il Natale che non c’è e la luce della vera stella

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

A giudicare dall’effluvio di messaggi, video e citazioni che diffondono...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione