Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Vivi Heraclea con Giancarlo Giannini

 

L’acropoli di Siris-Herakleia  come non l’avete mai vista. Lunedì 27 agosto, dalle ore 21, la quarta edizione di “Vivi Heraclea” è pronta a di svelare “L'area archeologica nella sua nuova luce”. Ospite d’onore sarà Giancarlo Giannini. Il grande maestro del teatro e del cinema internazionale farà risuonare le antiche mura dell’acropoli dei versi dei poeti più amati di sempre. Un dialogo tra il famoso artista e gli spettatori, in cui Giannini propone un singolare incontro di letteratura e musica attorno ad un unico tema: l'amore, la donna, la passione, insomma la Vita. Giannini interpreterà poesie e monologhi di grandi personaggi e con la sua voce penetrante, sin dalle prime battute, condurrà gli spettatori ad "atmosfere" ironiche, calde, mistiche, malinconiche e amorose, affrontando un viaggio dal '200 fino ad arrivare ai giorni d'oggi.  Ma Vivi Heraclea IV non sarà solo poesia. L’acropoli, per la prima volta, farà da scenario anche allo straordinario concerto  di Antonella Ruggiero, accompagnata dalla Grande orchestra sinfonica di Plovdiv,  diretta dal maestro Leonardo Quadrini e la partecipazione di  Nicola Napolitano & Trio In-Cantus.  Gran cerimoniere e presentatore della serata sarà Tonino Bernardelli. L’evento, finanziato dalla Regione Basilicata (Patrimonio culturale intangibile), è ideato dall’associazione I colori dell’anima ed è organizzato con il Comune di Policoro, con la preziosa e fondamentale collaborazione di MiBACT - Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio della Basilicata e Polo museale di Basilicata. A rendere più suggestiva la “visione” contribuirà la filodiffusione di antiche musiche greche ed etniche.  Una serata, insomma, ricca di ospiti e di emozioni, in perfetta sintonia con le finalità perseguite dall’associazione culturale “ I Colori dell’anima” che si propone di realizzare un' attività di fruizione integrata dei beni culturali -paesaggistico  di Policoro. “I luoghi dell'antica Magna Grecia dove sorge l'attuale città di Policoro- spiega la presidente dell’associazione Tiziana Fedele- danno origine a “Vivi Heraclea”. Un viaggio di conoscenza, volutamente offerto gratuitamente a tutti, basato sull'esplorazione dei luoghi, delle loro tradizioni, e straordinarie bellezze paesaggistiche attraverso una serata-evento che ne faccia cogliere la vera essenza. A questo si affianca una serie di percorsi tematici e visite guidate gratuite,  alla scoperta di un territorio ricco di fascino e storia, in collaborazione con la delegazione Fai della Costa jonica. Un happening cresciuto negli anni, grazie anche alla proficua collaborazione con tutti i soggetti istituzionali presenti sul territorio e che per questa edizione si avvale dei media partner La Siritide, Grassani & Garofalo e Studio Biagio D’Onofrio 2.0 e del fotografo ufficiale Sandro Quarto”. Cultura, suoni, arte e immagini saranno il filo conduttore di questo simbolico percorso alla scoperta delle nostre origini e della nostra identità culturale, rafforzando il legame con Matera, insieme proprio a Plovdiv, capitale europea della cultura nel 2019.

 

Editoriale

Popolarismo e populismo, politica e antipolitica. La lezione di Sturzo dopo un secolo

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Sono parenti ma non sono la stessa cosa. Popolarismo e...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione