Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

A Latronico, Don Marcello Cozzi e Don Luigi Ciotti per gridare contro le mafie

 

“Essere per saper essere”. E’ il titolo dell’incontro voluto e organizzato domani, 14 novembre, dall’amministrazione comunale di Latronico di concerto con “Libera”. Un’associazione, fondata il 25 marzo 1995, con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alla criminalità organizzata e di favorire la creazione di una comunità alternativa alle mafie stesse. Un appuntamento rivolto alle scuole di ogni grado presenti all’interno della comunità latronichese con l’obiettivo di sensibilizzare le generazioni scolastiche future e non solo su questa storica piaga che affligge soprattutto il territorio meridionale. All’incontro saranno presenti Don Marcello Cozzi, Vice Presidente nazionale dell’associazione Libera, scrittore, autore di diverse pubblicazioni importanti, come “Poteri Invisibili” con la prefazione del giornalista-criminologo Carlo Lucarelli. Pagine che raccontano vicende mai chiarite, successe in Lucania, rilanciando domande, ribadendo, tra le righe, che la democrazia può aiutare a fare luce e chiarezza e spiegando, inoltre, che i “poteri invisibili“ sono la negazione della democrazia stessa. Presenza ancora più qualificata sarà quella di Don Luigi Ciotti presidente di Libera, già fondatore del Gruppo Abele di Torino e della rivista Narcomafie. Da anni si batte, in prima persona, contro questa radicata fenomenologia criminale che vive all’interno delle comunità e istituzioni del nostro paese. Programma fitto d’impegni. Alle 9,30 è previsto l’inaugurazione del murales “Contro tutte le mafie” realizzato dall’artista Vincenzo De Vecchio; ore 10,00 inaugurazione piazzetta “Peppino Impastato” intitolata su proposta dell’associazione “La meglio Gioventù”; ore 10,30 incontro, presso il Cinema “Nuova Italia” con gli studenti delle scuole superiori del territorio, alunni delle classi della scuola secondaria di primo grado e i docenti . Presenti diverse altre associazioni del territorio e non solo. Appuntamento di coinvolgimento e di  educazione verso la costruzione di un futuro 

nuovo e diverso  dove l’Amministrazione comunale è motore trainante. “Siamo onorati – pone l’accento Fausto De Maria, primo cittadino di Latronico, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione – della presenza di Don Luigi Ciotti, che incorona una serie d’iniziative negli ultimi tre anni in collaborazione con l’associazione Libera per sensibilizzare gli studenti e i cittadini su tematiche importanti. Abbiamo fatto realizzare da un bravissimo cittadino e professionista un murales che è dedicato a tutte le vittime di mafia, a chi ha perso la vista stando dalla parte giusta”

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

 

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione