Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Moda, la lucana Felisao etno chic veste la sposa in kimono

Nel pieno dell’estate degli eventi di moda in tanti centri della regione, la stagione dei matrimoni trova un’autentica novità: la sposa in kimono. La novità – presentata per la prima volta sulla passerella della tappa di Miss Italia a Villa d’Agri – viene dal laboratorio sartoriale Felisao etno chic alta moda (Senise). Tanta la curiosità suscitata dall’audace creazione di abito da sposa letteralmente ripreso dal più tradizionale kimono giapponese. Quasi una “provocazione” per la più forte tradizione dell’abito da sposa. Eleganza, scelta accurata dei tessuti, dei colori (fascia rossa da abbinare al bianco per corpo, maniche e bordo sottostante) e dei particolari ne fanno un caso unico almeno per quanti da noi si occupano di moda per la sposa. La sposa kimono – spiega più semplicemente Felicita Castelluccio, che è la creatrice - anticipa la futura collaborazione che trarrà ispirazione dall’Estremo Oriente. È una sposa che, pur non rinunciando al richiamo dell'abito bianco tradizionale, lo tinge di nuovi colori e forme grazie alla contaminazione con altre culture. Lo immagino per una giovane donna cosmopolita così come per una donna matura e conscia delle proprie esperienze. Sicuramente una sposa singolare. Credo che saranno tali donne a stupirci più che la nostra "particolare " proposta.

Con la sposa in kimono si rilancia una questione attualissima. Oggi moltissime aziende, soprattutto nell’abbigliamento e nell’interior design, si dichiarano ‘Lifestyle Brand’. Ma il termine lifestyle è spesso utilizzato da queste marche come indicatore di ampiezza della gamma: chi vende sotto lo stesso marchio scarpe, abbigliamento, orologi, accessori, profumi e quant’altro, ritiene di essere un ‘Lifestyle Brand’ rispetto a concorrenti focalizzati solo su uno o pochi settori. In realtà, una marca può definirsi ‘lifestyle’ solo quando riesce a suggerire un modello di vita, un paradigma al quale le persone associano schemi di relazione sociale, di comportamento e soprattutto di consumo.

Un “caso tutto lucano” di “lifestyle brand” è il laboratorio di Felisao etno chic alta moda (Senise). Non semplicemente etnico. Ma etnochic. Ossia, saper coniugare particolari etnici con la modernità. Anche per questa estate, va in scena una donna sensuale, che ama indossare lunghi abiti che mettono in mostra le forme, in mix di capi leggeri e trasparenze. Vestiti ampi che ricordano dei caftani, maniche a sbuffo e intagli nei tessuti. E a Senise si producono caftani in pura seta e velluto di seta su ordinazione. Capi unici su misura. Per donne che non seguono la moda ma la dettano. La filosofia di Felicita Castelluccio in proposito è semplice (come per il kimono): l'abito nasce dall'esigenza di coniugare l'amore per le varie espressioni di femminilità ( da qui l'apertura all'etnico) con il desiderio di poter servire la fascia di donne in fiore, che non rispecchia i canoni imposti dalla moda, ma che si serva di essa per esprimere la propria personalità. Il mio compito, all'interno della Felisao è proprio quello di tradurre tali concetti in input che trasferisco poi a figure professionali con cui collaboro. Da tale sinergia, nasce l'abito, un'idea o valore materializzato. E’ il caftano il simbolo più azzeccato di brand-modello di vita perchè ha il pregio di adattarsi a qualsiasi tipologia di fisico e di età. Pratico nella sua preziosità e ammantato di fascino per la cultura che rappresenta. Un’intuizione che diventa uno storytelling : Credo – dice Felicita Castelluccio - che anche un semplice abito possa essere veicolo di cultura. Non dimentichiamo che la Basilicata reca in se tracce di vari popoli pur avendo ben difeso la propria autenticità. E poi cosa rende bella una donna matura quando il suo corpo sta cambiando? L' armonia. Cioè, l'intelligenza di chi sa guidare, dominare dolcemente, comprendere e amare tutto ciò che la circonda e che porta dentro.

Ecco la moda “modello di vita” e non il contrario di moda imposta a modello di vita. E con la sposa in kimono persino un modello decisamente particolare per il giorno più importante della vita.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

La tentazione pigliatutto della sindaca-segretaria. Ma ora lo Statuto dice che deve dimettersi

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Con il primo consiglio comunale parte ufficialmente l’amministrazione a guida...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato