Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

«L’essenza del cristianesimo» raccontata da Don Gianluca Bellusci

“La Filosofia della Religione di Romano Guardini” pubblicato nel 2016 da Rubbettino editore, è un volume di Don Gianluca Bellusci, nato a Senise e presbitero della Diocesi Tursi-Lagonegro, dove c’è tutto il suo impegno, accurato e approfondito, sulla figura di Romano Guardini, presbitero, teologo e scrittore italiano naturalizzato tedesco. Nato a Verona nel 1885, da una famiglia di quattro fratelli. Nel 1886 la famiglia si trasferì a Magonza, città della Germania occidentale. Qui Romano Guardini frequentò le scuole, fra cui il gymnasium umanistico, presso il quale superò gli esami finali nel 1903. Dopo avere frequentato per due semestri la facoltà di chimica a Tubinga e tre semestri di economia politica a Monaco di Baviera e Berlino, decise di entrare in seminario. Studiò teologia a Friburgo in Brisgovia e Tubinga. Nel 1910 fu ordinato sacerdote a Magonza, dove lavorò brevemente quale assistente spirituale, prima di ritornare a Friburgo per il dottorato con il professor Engelbert Krebs, titolo che ottenne nel 1915 con un lavoro su SanBonaventura. Sempre con una tesi sulmaestro francescano, ottenne, nel 1922, l'abilitazione all'insegnamento della teologia dogmatica.A molti le pagine di questo intenso lavoro possono dire tanto e niente, per i cattolici della sola domenica men che meno, ma, gli studiosi, coloro che considerano la chiesa non solo luogo di culto ma di studio, approfondimento, le 140 pagine appaiono un momento di intensa riflessione su avvenimenti storici che sicuramente hanno una rilevanza anche attuale. Nella prefazione il professore Francesco Miano ordinario di Filosofia Morale, all’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, esordisce dicendo: “riflettere sulla filosofia della religione di Romano Guardini significa affrontare uno dei principali nuclei teorici del suo pensiero e insieme cogliere il motivo per cui il filosofo italo-tedesco può essere considerato tra i grandi riformatori del pensiero cattolico del novecento”. Questo appare il punto di partenza su cui l’autore Gianluca Bellusci, ha lavorato per delineare in maniera chiara quest’uomo di chiesa che ai tanti appare una figura minore ma che non è, se si ha la bontà e la pazienza di leggere le righe di questo libro. Tre sono i capitoli, “esperienza religiosa e fede cristiana”, “essenza del Cristianesimo”, “Risveglio della chiesa nelle anime”, dove con la giusta intensità e un discorrere appropriatol’autore cerca di descrivere al meglio qual è stato il ruolo importante che rivestì non solo all’interno della chiesa questo grande teologo. L’impegno di Romano Guardini ha avuto una sola stella polare che si è sempre identificata in un continuo impegno nella ricerca dei motivi di “credibilità del cristianesimo” cercando di ricucire il legame tra fede e cultura del tempo. Il mistero di Cristo, il senso della liturgia con la riscoperta delle fonti bibliche sono i punti di studio e approfondimento di Guardini. “L’opposizione polare” chiave importante dello studio filosofico di Guardinicome indicazione di una sapienza di vita da acquisire come antidoto ai veleni dell’unilateralismo e del pensiero unico, essenze che producono danni in ogni epoca, è la strada di vita su cui il sacerdote Guardini si è intrattenuto nel riflettere, nel pensare e nell’agire. Un lavoro complesso quello di Guardini diretto all’individuazione del nucleo centrale dell’essenza del cristianesimo nel pensiero di Gesù di Nazareth. Capitolo di piena riflessione è quello ultimo sulla liturgia. Sono righe che vanno lette con accuratezza non perdendo neanche una singola virgola. A tal proposito dice l’autore:”inoltre la liturgia non si compone di formulazioni poetiche e letterarie finalizzate a suscitare una componente esclusivamente emotiva e irrazionale nell’esperienza spirituale in contrapposizione alla verità del dogma, ma è tesoro di verità della Rivelazione”. Guardinidice:“la liturgia è sentimento appieno dominato. È questo si percepisce particolarmente nella santa Messa sia nelle parti fisse che nelle preghiere proprie dei singoli giorni”. Un libro di un testimone della chiesa credibile ma un autore, Gianluca Bellusci, che con queste pagine vuole preparare i giovani a fare tesoro degli errori commessi dalla modernità, seguendo il filo rosso di questo piccolo ma grande uomo di chiesa che è stato appunto Romano Guardini.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato