Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

‘VelEni'. A Lavello il CIF presenta il libro di Fabio Amendolara

Sabato 20 gennaio alle ore 18 .00 a Lavello, nella Sala Verde della Parrocchia del Sacro Cuore, verrà presentata "VelEni”, l’ultima fatica del giornalista lucano, nativo di Chiaromonte, Fabio Amendolara. Un appuntamento culturale di grande rilievo, organizzato dal Centro Femminile comunale di concerto con il CIF provinciale di Potenza. “Enrico Mattei. Mauro De Mauro. Il golpe Borghese. Due omicidi e un colpo di Stato abortito che avrebbe cambiato i destini d’Italia. Sono passati quasi cinquant’anni ma i tre misteri, legati a filo doppio, restano impenetrabili. Chi e perché ha sabotato, facendolo esplodere, la sera del 27 ottobre 1962 l’aereo sul quale tornava dalla Sicilia Enrico Mattei, fondatore dell’Eni, considerato il più potente manager di stato ita¬liano? Un libro inchiesta che pone domande precise ai tanti intrecci storici, collegati a morti misteriose come anche quelle di Pasolini e De Mauro. Un libro di grande impegno nel ricercare la verità partendo appunto da un caso non facile come quello di Enrico Mattei.

“Mi sono imbattuto nel caso Mattei – spiega Fabio Amendolara raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione - perché il collega del settimanale Gente Gennaro De Stefano (che era a Potenza all'epoca per l'arresto di Vittorio Emanuele) mi disse che nelle carte dei carabinieri di Pavia compariva il nome di Emilio Colombo. Era il 2016. Sulle tracce di Colombo trovai quello che per i carabinieri dell'inchiesta Mattei era il suo coinvolgimento nella scomparsa del giornalista Mauro De Mauro (caso collegato alla morte del manager dell'Eni). Recuperati tutti i documenti ho fatto un'inchiesta giornalistica sull'indagine giudiziaria e il risultato è “VelEni”. Il libro delinea un obiettivo preciso. “Portare alla luce – sottolinea Amendolara- un pezzo di storia che non era mai stato raccontato. Il libro contiene diversi contributi inediti, come ad esempio i verbali del regista Francesco Rosi”.
Pagine che hanno ricevuto diversi apprezzamenti con un’attenzione che nelle tante presentazioni è stata massima. Una lettura che ha consentito probabilmente ai Lucani di acquisire più consapevolezza su come questi intrecci massonici abbiano cambiato il presente di questa Terra. “Sicuramente la gente – conclude l’autore di “VelEni”, Amendolara - ha capito che oggi le strategie messe in campo dalle compagnie petrolifere sono identiche a quelle usate ai tempi di Mattei: giornalisti a libro paga, amministratori accontentati, politici proni e propaganda a go go”. Un incontro d’autore, organizzato dal CIF con l’obiettivo di promuovere un sempre maggiore confronto tra conoscenza e coscienza.
“Vero- precisa il Presidente provinciale del CIF, Antonella Viceconti – l’impegno delle donne di Lucania, in particolare della nostra associazione, mira a cercare quella verità che molte viene deliberatamente sottratta al bene comune”. Tra uomini di cultura, in particolare scrittori come Amendolara si può creare l’opportunità di conoscere verità su fatti della nostra terra da sempre nascosti. “Certamente – prosegue Viceconti- Amendolara sa molto bene cercare la verità. Lo abbiamo conosciuto attraverso precedenti volumi, ‘La colpa di Ottavia’ e ‘Gli ultimi degli alamari’. Sempre con storie coinvolgenti”. In VelEni qualcosa di sconvolgente appare, la presenza di Emilio Lucano. Su una figura politica dominante – conclude Viceconti - per il Cif come Emilio Colombo chiederò a Fabio Amendolara eventuali disegni e strategie che ha portato con sé nel oltretomba”. Dopo i saluti della presidentessa del Cif di Lavello, Anna Vilonna, insieme all’autore Fabio Amendolara saranno presenti la Presidente Provinciale CIF Antonella Viceconti, il sindaco della Città Sabino Altobello, e l'assessore alla Cultura Vanna De Luca.

Oreste Roberto Lanza
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione