Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

La scrittrice Letizia Vicidomini a Matera con ‘Notte in bianco’, un thriller senza respiro

La presentazione è prevista a Matera per il prossimo giovedì, 8 febbraio. Il libro è “Notte in bianco”, pubblicato per i tipi di Homo Scrivens. L’autrice si chiama Letizia Vicidomini. Nata a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, si sente cittadina “onoraria” di Napoli per motivi di lavoro, che raggiunge da vent’anni e che è diventata scenario privilegiato delle sue storie. Speaker per le maggiori emittenti nazionali e regionali da RTL 102.5, Kiss Kiss, Radio Marte a Radio Punto Nuovo. Attrice per passione e voce pubblicitaria. La prima sua pubblicazione è del 2006, il romanzo “Nella memoria del cuore” edito da Akkuaria, così come “Angel”, del 2007. Nel 2012 è la volta della storia ambientata tra la Puglia e l’Argentina, “Il segreto di Lazzaro”, edito da CentoAutori e impreziosito dalla prefazione di Maurizio de Giovanni. Nel 2014 per Homo Scrivens pubblica “La poltrona di seta rossa”, saga familiare che ripercorre cento anni di storia italiana. L’anno successivo, sempre con la stessa casa editrice, passa con successo al genere noir con “Nero. Diario di una ballerina”. Il romanzo è nella sestina dei finalisti del premio “Garfagnana in giallo 2015”. Suoi racconti sono inclusi in numerose antologie. Tra le principali “Una mano sul volto” e “Diversamente amici”, curate da Maurizio de Giovanni (Ed. A est dell’Equatore), “Napoli in cento parole” e “Napoli a tavola in cento parole” (Perrone Editore), “Free Zone” (Echos). La “trilogia dei colori” si completa con “Notte in bianco” uscito a giugno 2017.

“Andrea Martino stava piegato di fianco a un grosso vaso di terracotta che conteneva un rigoglioso esemplare di clematide dai meravigliosi fiori viola. Aveva appena terminato l’operazione di rinvaso e mentre si toccava la fronte leggermente sudata ricevette una telefonata da Michele Loffredo suo braccio destro per un decennio, che aveva preso il suo posto al commissariato”. Il libro si apre con queste righe che lasciano presagire da subito la drammatica storia che si sta per presentare agli occhi di Andrea Martino come lo chiama l’autrice il “Commissario buono” da tempo in pensione. Un condominio intero nasconde la storia della tabaccaia, ma il Commissario si lascia catturare dalla vicenda, per dare alla vittima giustizia e pace. Ma chi era davvero quella donna? Solo leggendo fino all’ultimo respiro la tela si dipanerà e la verità si colorerà di tutti i suoi contorni.

Il libro sarà presentato presso la famosa biblioteca T. Stigliani di Matera. Una scrittrice salernitana per la prima volta in Lucania. “Sinceramente – esordisce la scrittrice Vicidomini- non conosco la Lucania anche se in tanti me l’hanno raccontata come luogo bellissimo. Per tale ragione ho sempre pensato di volerla visitare. Il mio libro ha creato una doppia circostanza. Presentare il libro in questa prestigiosa biblioteca e poi visitare Matera”. Alcuni critici dicono che questo nuovo giallo pare essere un Noir che lascia il lettore senza respiro. Vi è un ingrediente importante rispetto agli altri libri pubblicati. “Sicuramente vi sono alcuni elementi – sottolinea Letizia Vicidomini – che si assimilano in particolare ad un mio libro “Nero. Diario di una ballerina”. Anche Notte in Bianco è un thriller psicologico. Gli altri ancora avevano la caratteristica di essere romanzi di formazione, di famiglia, di sentimenti.

Leggermente con qualche caratteristica di giallo. O meglio di anima indagata. In questo mio ultimo lavoro il tema è prettamente da thriller vero. Elemento predominante è l’approfondimento psicologico dei personaggi a partire dalla vittima e dell’assassino”. Protagonista principale pare essere appunto Andrea Martino, il commissario buono. Occhi verdi, capelli folti, amante delle piante. Personaggio apparentemente inusuale sulle scene poliziesche. Solitamente si incontrano poliziotti arroganti, stizziti, orgogliosi. Insomma una figura nuova. “Il commissario Martino è un poliziotto in pensione- precisa Vicidomini –questo lo rende diverso. Non è pressato dalla tempistica delle indagini che devono essere portate per forza a compimento. Ma ha il tempo che gli appartiene come carattere per poter indagare meglio, anche parlando con la gente andando in giro cercando di conoscere al meglio tutti i presunti colpevoli.

Ognuno di loro donerà all’ex Commissario un pezzettino della propria visuale sul misterioso omicidio” Qualche lettore ha manifestato sorpresa per un omicidio che si consuma in una tabaccheria. “A Napoli – aggiunge Vicidomini- in alcune zone ci sono alcuni vecchi negozi diciamo fermi dove la gente si affolla per fare acquisti. Tra questi c’è alla salita ponte corvo un tabacchino un po’ con aria dimessa, polverosa dove la gente va e compra le sigarette. Questo luogo mi ha colpito e l’ho scelto come scenario per raccontare la mia storia” Insomma un libro di ben 310 pagine che nasconde tante circostanze, ma anche tanti segreti sepolti da anni, nella dinamica del racconto vengono man mano rivelati. Una scrittrice che si avvia verso la piena maturità che vuole confermare per la sua prossima fatica letteraria. “Sto da tempo lavorando – conclude Letizia Vicidomini – sul prossimo giallo e spero che sia di piena maturità”. Fuori microfono Letizia Vicedomini ci dice che a dicembre 2018 avremo in mano una copia del suo prossimo libro. Il Titolo è da confermare ma pare già scritto.


Oreste Roberto Lanza
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione