Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Recuperato il tesoretto di Sinisgalli: libri antichi, oggetti personali e l’epistolario di Giorgia de Cousandier

Due opere rarissime di Leonardo Sinisgalli e Lucio Fontana, una ventina di libri antichi (tra cui due copie rare di Orazio e Virgilio del Cinquecento) e circa 200 moderni (di cui alcuni firmati o chiosati, o con lettera di dedica da amici al Maestro), oggetti personali e resti di collezioni (“Il quadrifoglio” dell’Alfa Romeo), materiale in rame, tra cui le oliere di cui si parlava in “Civiltà delle Macchine” e souvenir etnici), in ferro, in rame e in legno, l’epistolario di Giorgia de Cousandier (importante) e un po’ di fotografie, saranno mostrati alla stampa in una conferenza congiunta, della Fondazione Leonardo Sinisgalli e Bcc di Laurenzana e Nova Siri, che si terrà mercoledì 26 aprile alle ore 12:30 nella sala riunioni della Direzione generale della Bcc di Laurenzana e Nova Siri (in via Nazario Sauro) a Potenza.

Saranno presenti il Presidente e il Direttore Generale della Banca, Teresa Fiordelisi e Giorgio Costantino, e il Presidente della Fondazione, Mario Di Sanzo e il Direttore, Biagio Russo.

Dopo decenni di sistematica spoliazione dell’eredità di Leonardo Sinisgalli, la Fondazione a lui intitolata sta cercando di acquisire il possibile, evitando l’oblio ad un grande del Novecento. Abbiamo fatto in tempo a salvare, grazie ai contributi privati fino ad ora ricevuti, tra cui quello, importante, del fondo etico della Banca di credito cooperativo di Laurenzana e Nova Siri (che da qualche settimana è diventata Bcc Basilicata), un piccolo tesoretto di grande valore culturale proveniente dal mercatino dell'usato di via Trionfale a Roma e da una libreria antiquaria di Bari, dove sono state recuperate due opere di gran pregio che documentano il rapporto tra Leonardo Sinisgalli e il grande artista del Novecento, Lucio Fontana.

Quest'attività di recupero, che si avvarrà nel prossimo futuro anche del contributo economico della Regione Basilicata e dei consiglieri regionali, deliberato poche ore fa, è solo l'inizio di un percorso più complesso, di ricostruzione della memoria e dell'opera di Leonardo Sinisgalli, intorno al quale, un territorio e una sensibilità rinnovata, pubblica e privata, si sono felicemente sposati.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione