Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

‘Mamma non vuole’, il nuovo singolo di Marco Sciarra, tra rap e impegno sociale

SENISE - Sciarra. Una colonna del rap lucano. Con il nuovo singolo “Mamma non vuole” si riaffaccia sulla scena musicale Marco Napoli, rapper e cultore di Freestyle made in Senise.
“Il brano- spiega l’artista a BasilicataNotizie- è un chiarissimo sfottò a tutta questa nuova scena rap o meglio trap, un genere dove tutti parlano di droga e ricchezza, ma nella vita reale non sono quello che scrivono. Certo- sottolinea- non faccio d’ogni erba un fascio, ma la maggior parte di questi scrive falsità solo per accrescere la propria fama. Tutti dicono: “ Io fumo, io ho i soldi” e poi alla fine mamma li bacchetta ”.
Marco Napoli, classe 1995, inizia prestissimo a familiarizzare col rap. A soli undici anni, infatti, si cimenta con le prime rime. “Mi piace molto trattare le tematiche sociali e le cose che accadono tutti i giorni. Ho parlato, infatti, di bullismo, autismo, femminicidio, di strada. Insomma, di tutto quello che vedo e vivo quotidianamente e pertanto, ringrazio i miei collaboratori Rocco De Donato, Marco Cirigliano, Egidio Bellusci, Enzo Mele e Domenico Petrigliano”.      
Dopo una miriade di testi, scritti per sfogo personale, Marco vuole farsi conoscere e con l’aiuto del beatmaker Enzo Mele, escono i primi album “The Gold Room”, “Controsenso”, “ Meno uno”. Come nome d’arte sceglie Sciarra, esattamente quel Giacomo Sciarra Colonna che, pare abbia schiaffeggiato papa Bonifacio VIII nell’episodio passato alla storia come lo schiaffo di Anagni. 
Nel 2015 è il turno di “ 0973” l’album con cui ribadisce lo strettissimo legame con la terra natia, infatti, “Rotalupo” è il quartiere nel quale è cresciuto.
L’anno seguente invece, con la band “Lupi della Rota”, partecipa al contest “Area Sanremo”, classificandosi tra i settanta finalisti con il brano “La guerra in testa”, mentre, i singoli “Raoul Bova” e “Mamma non vuole” i cui videoclip realizzati dal videomaker Domenico Petrigliano, sono stati pubblicati su “You Tube” di recente. A fine anno inoltre, ha aperto l’esibizione del rapper napoletano Enzo Dong.
Per quanto riguarda il Freestyle, Sciarra, ha freestato in diverse battles organizzate, ma a prevalere nel suo curriculum sono senza dubbio quelle nate là per là, in strada, con sfidanti a sorpresa, o richieste da amici, parenti e perfino da sconosciuti. Ed è proprio grazie al Freestyle che ha scritto anche un prezzo per Tina Cipollari dal titolo “Maria io esco”.
A quando l’appuntamento con le prossime rime? “Quest’anno è in arrivo una mega sorpresa- conclude Marco Sciarra- vi anticipo soltanto che abbiamo in cantiere un progetto simile a “Maria io esco” con un altro simpaticissimo personaggio del mondo dello spettacolo”.  

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   
Egidia Bevilacqua
 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione