Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

«U Strittul’ ruZafaràn»: storia e cultura al gusto di peperone Igp

In Basilicata esiste un tesoro ‘rosso’ celebrato in tutto il mondo, da ultimo da The Guardian, con un articolo di poche settimane fa dedicato ai caratteristici ‘cruschi’. E’ il Peperone Igp, che abbraccia un ampio territorio dell’area sud lucana ma la cui culla è Senise, il paese del lago artificiale di Montecotugno e del Polittico di Simone da Firenze nello splendido complesso di San Francesco, recentemente ristrutturato. Storia, architetture dell’antico borgo ed enogastronomia sono da sempre gli elementi vincenti de ‘U Strittul’ ruZafaràn’ (il vicolo del peperone), l’evento giunto quest’anno alla 16esima edizione e organizzato da sempre dall’associazione Assa, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Senise, con la Regione Basilicata e l’Apt Basilicata e rientra nel progetto dedicato al patrimonio culturale dei beni intangibili. La tre giorni senisese si svilupperà il 9-10 e 11 agosto, attraverso gare di cucina, giochi popolari, concerti e degustazioni. Tutto rigorosamente nel centro storico di Senise, in un percorso che si snoderà da Piazza Municipio, all’ombra della Chiesa di San Francesco,  fino alla Chiesa Madre, cuore dell’antico borgo. Si parte il 9 agosto:in piazza Municipio alle 18.30 si svolgerà la Gara di Cucina a base di peperone. Possono partecipare tutti previa iscrizione contattando l’associazione. Il 10 agosto si comincia con una novità. Partner dell’evento, quest’anno, è l’associazione ‘Il cielo nella stanza’ che si occupa di studiare e prevenire i fenomeni di bullismo e cyberbullismo. Da oltre un anno è presente anche a Senise. A partire dalle 18.30, nella piazzetta della Chiesa Madre, curerà la prima edizione dei ‘Giochi senza barriere’ dedicati ai bambini dai 6 ai 14 anni. Contestualmente si svolgeranno attività di animazione a cura dell’associazione Pollinolandia. Alle 21.00, nell’arena di piazza Vittorio Emanuele, si svolgerà la 12esima edizione dei giochi popolari a rioni: 5 squadre si ‘daranno battaglia’ tra tiri alla fune, corsa con i sacchi e tanti altri giochi. Venerdi 11 agosto il gran finale con la degustazione dei piatti a base di peperone IGP di Senise: il percorso si aprirà alle 19.30 e si snoderà attraverso i vicoli del centro storico fino a raggiungerne il cuore. Qui i visitatori saranno accompagnati dagli spettacoli di artisti di strada, musica jazz, cantastorie, street band, animazione per i più piccoli, mostre fotografiche, mercatini fino ad arrivare in piazza Vittorio Emanuele da dove, alle 21.30, riecheggeranno le zampogne e le surduline dei ‘SUONI’, storica band di Terranova di Pollino. Immancabile, nella tradizione dell’evento, la gara della ‘nserta’, che ha sempre visto un’ampia partecipazione di pubblico: chi riuscirà, quest’anno, a realizzare la collana di peperoni perfetta? Appuntamento all’11 agosto. “Anche quest'anno- spiega il giovane presidente Antonio Ricciardi-  siamo lieti di annunciare l'evento che da 16 anni si è dimostrato grande attrattore turistico e occasione per valorizzare adeguatamente l'antico borgo del nostro paese, trasformandolo in un meraviglioso contenitore culturale, artistico ed enogastronomico. Ci auguriamo che anche quest'anno, con l'aiuto dell'amministrazione, degli sponsor e delle associazioni che ci hanno gentilmente offerto la loro collaborazione, riusciremo a mantenere alto il livello della manifestazione”. “Si tratta sicuramente di una delle manifestazioni più longeve e radicate nella cultura e nella tradizione del territorio. Vero patrimonio immateriale del nostro paese- spiega la sindaca di Senise Rossella Spagnuolo-  L'amministrazione comunale punta a questo evento capace di miscelare elementi della tradizione con una formula consolidata negli anni e nel contempo altamente sperimentale. Attraverso un prodotto la cui particolarità e la cui bontà sono ormai riconosciute a livello nazionale e internazionale, cioè il peperone, puntiamo ad attrarre visitatori per conoscere le bellezze del nostro centro storico,  con le sue architetture particolari, il suo patrimonio artistico e le sue bellezze paesaggistiche”.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato