Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

A Rionero in Vulture, terza edizione di “Briganti o Migranti”. Storia di una rivolta civile ancora senza verità

“Briganti o Migranti”. Il brigantaggio e l’unità d’Italia: annessione o unificazione? A Rionero in Vulture, paese natio del generale Carmine Crocco detto Donatello, noto brigante italiano, capo indiscusso delle bande del Vulture, dal 13 al 14 e domenica 15 ottobre parte la terza Edizione del percorso Storico-Rievocativo ed Enogastronomico ispirato al fenomeno del brigantaggio nella città che ha dato i natali al grande generale del risorgimento italiano. Evento promosso dalla Pro Loco di Rionero in Vulture, in collaborazione dell’ente civico comunale, la Regione Basilicata, l’Apt, Gol Vulture Alto Bardano e il Museo del Brigantaggio. Si inizia venerdì 13 ottobre  con un interessante workshop curato dal fumettista Massimo Carulli che nel Vulture ed in particolare alla scorsa edizione di Briganti o Migranti ha ambientato il suo fumetto "Abbasso Lega Nord". Poi due tavole rotonde che vedrà protagonisti: Maria Scerrato, Enzo Di Brango, Valentina Romano e Fabrizio Fanciulli.Alle 10,00, presso la Sala conferenza di Palazzo Fortunato,  subito il convegno “ Il Brigantaggio post-unitario in Italia” con gli autori Maria Scerrato, Enzo di Brango, Valentino Romano e Fabrizio Fanciulli. Modera l’incontro il professore Michele Pinto. Alle 18,00 “Incontro con gli autori” sempre con Maria Scerrato, Enzo di Brango, Valentino Romano e Fabrizio Fanciulli e con la moderazione del professore Pinto. Alle 20,30 spettacolo di musica popolare in compagnia dei Terra Nostra Folk. Alle 20.30 tutti al Museo del Brigantaggio in Largo Mazzini, 2. Sabato e domenica, 14 e 15 ottobre, nel centro storico del rione Costa, percorso storico enogastronomico rievocativo sul brigantaggio e sulle vicende del generalissimo Crocco. Storia complessa è piena ancora di insidie per arrivare alla verità. Briganti, uomini di carattere che hanno combattuto per il sorgere di una nuova vita, di riacquistare la libertà perduta e per ridare onore alle proprie famiglie. Di questo si racconterà a Rionero in Vulture, luogo di sangue ma di tanta speranza ancora viva di un popolo, quello lucano che ancora oggi vuole riaffermare la propria dignità e di soddisfare la fame di terra e di libertà.

Oreste Roberto Lanza
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione