Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

La Soprintendenza Speciale ABAP di Roma avvia il procedimento di interesse culturale di 19 opere di Sinisgalli

Avviato il procedimento per la dichiarazione di interesse culturale delle 19 opere grafiche provenienti dall’eredità di Sinisgalli, depositate presso la Ditta Pompa di Roma. La Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma, nella persona di Francesco Prosperetti, ha dato il via il procedimento qualche giorno fa. Non va dimenticato che la Fondazione Leonardo Sinisgalli, dopo aver scoperto casualmente in rete lo scempio perpetrato ai danni del patrimonio sinisgalliano, aveva lanciato ad aprile 2017 una raccolta fondi per riacquistare il materiale ritrovato fra mercatini dell’usato, librerie antiquarie e aste online, ricevendo enorme sostegno da semplici cittadini, Istituzioni e Istituti di credito. Un aiuto importante è venuto sia dalla Banca di Credito Cooperativo Basilicata, che dal Consiglio Regionale e dalla Giunta Regionale. Ora questo nuovo traguardo nella battaglia intrapresa dalla Fondazione Leonardo Sinisgalli per recuperare l’eredità del poeta ingegnere di Montemurro a rischio smembramento e dispersione. La Fondazione Sinisgalli, tramite il proprio l’ufficio stampa– evidenzia che: “di tali opere era stata autorizzata la vendita all’asta giudiziaria di Roma e Tivoli, affinché la ditta potesse rientrare nelle somme non percepite come affitto del locale messo a disposizione dell’erede di Sinisgalli, la signora Ana Maria Lutescu”. A ben ricordare nella nota del 5 luglio scorso, il soprintendente, attraverso la responsabile dell’istruttoria Roberta Porfiri, precisò che “il corpus di opere costituisce nel suo insieme una testimonianza particolarmente importante dell’attività di disegnatore di Leonardo Sinisgalli, intellettuale di straordinaria creatività e versatilità, ingegnere, poeta, narratore, critico d’arte e disegnatore, e figura di spicco della cultura italiana del Novecento”. In concreto l’avvio del procedimento comporta che il corpus delle 19 opere, tutti a firma di Leonardo Sinisgalli, non può subire modifiche, ampliamenti, manomissioni, distacchi di ornamento, demolizioni né avviati o proseguiti lavori o interventi non autorizzati dalla Soprintendenza stessa. Va ricordato anche la in questi ultimi mesi, silenziosamente per scelta, la Fondazione ha partecipato a 54 aste giudiziarie, riuscendo a vincerne 42. Inoltre sono stati recuperati in rete e nelle biblioteche antiquarie, quasi un migliaio di libri di sua proprietà. Molti con dedica di appartenenza, centinaia di riviste, oggetti, opere grafiche, quadri e sculture tra cui un’opera di Mazzacurati e un’altra di Linzalatascultore, pittore, incisore. Tutto il materiale dopo l’inventariazione e la catalogazione sarà esposto in una grande mostra nel 2018.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato