Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

I riti e le maschere del carnevale lucano in mostra al museo archeoantropologico di Chiaromonte

“Riti, leggende e maschere del Carnevale Lucano”. È il titolo della mostra che sarà inaugurata domenica 11 febbraio, alle ore 18.30, presso il Museo archeoantropologico “Lodovico Nicola di Giura” con sede a Chiaromonte.
A promuoverla, nell’ambito delle attività scientifico-educative, volte alla valorizzazione e fruizione del patrimonio identitario, l’amministrazione comunale con il coordinamento dell’archeologa Ada Preite e in collaborazione con Archeoart-Basilicata.
La mostra presenterà al pubblico il percorso conoscitivo degli aspetti storici ed etnoantropologici del Carnevale: il periodo festivo, per eccellenza, della negazione e della riaffermazione dell’ordine sociale, occasione di suprema liberazione e purificazione dai limiti della condizione umana, espressi attraverso atteggiamenti e comportamenti regressivi in antitesi con la natura ordinata e ripetitiva. Nel percorso espositivo, particolare attenzione è data alle manifestazioni carnevalesche della Basilicata.
Realizzata con elaborazioni documentarie e fotografiche, associate alla esposizione di maschere e strumenti tradizionali messi a disposizione dalle Pro Loco di Cirigliano, Lavello, Montescaglioso, Teana, Tricarico e dal Museo della Civiltà Contadina “Angolo della Memoria” di Stigliano, la mostra evidenzia come i Carnevali lucani risultino caratterizzati da elementi rituali e simbolici derivati dalle civiltà agropastorali e nelle quali si riconoscono basi comuni, quali i riti della fertilità, del ciclo stagionale agrario, della cacciata del vecchio, del rapporto con il bosco, della transumanza e del mondo cristiano con il matrimonio, la morte e la Quaresima. Tradizioni complesse, codificate e reinterpretate le cui origini risalirebbero a riti pre-protostorici e magnogreci connessi al ciclo della morte e rinascita della Natura.
La mostra resterà visibile al pubblico dall’11 febbraio all’11 marzo nei giorni e negli orari di apertura del Museo.
 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione