Il romanzo dell’autore lucano. In un paesino del Sud la storia di Eroll Ciorba 

Roberto Gassi è un giovane scrittore del Sud, pugliese, di Bari. Nel 2011 vince la terza edizione del concorso nazionale “Narrando”, con un romanzo di esordio “La Mosca bianca” edito da Albus Edizioni. Nel 2015 pubblica “Tra la panchina e il lampione”. Il 2018 è stato l’anno del suo terzo romanzo “L’uomo con la testa di scarabeo” edizione Les Flâneurs Edizioni. Un romanzo con il sapore del giallo. Un racconto scritto in maniera semplice, godibile nella lettura con una strana storia che si dipana in ben duecento pagine.
Strana, oserei dire, nell’intreccio creato dall’autore, probabilmente per tenere vivo l’attenzione del lettore stimolato a cercare la fine della storia che si alterna tra il thriller e un feroce spaccato sociale. O entrambe le cose a seconda della visuale utilizzata dal lettore. Un paesino, a Sud del Sud, in bilico tra la terra e il mare, il luogo dove il giovane scrittore barese, racconta questa sua interessante storia. La vita tranquilla di Eroll Ciorba, tassista a bordo di una splendida e nostalgica citroën ds squalo, sta per essere sconvolta. Colpa di un omino, uscito da una Parigi di altri tempi, monsieur Blanche, che sembra essersi smarrito tra le immacolate viuzze dello splendido borgo antico e che invece sta cercando proprio lui, Ciorba.
Perché? Una domanda a cui può rispondere chi ha scritto questo piccolo volume. Il lettore può scoprire i dettagli, le sparizioni, gli strani incidenti, movimenti sospetti e quant’altro. Probabilmente un dettaglio si può concedere al lettore: l’omino francese ha un incarico “pericoloso” da dare al malcapitato tassista: deve spiare dall’interno una multinazionale in quanto, proprio nella filiale del paese dove ci troviamo, accadono cose strane. Ma dove vuole portare il lettore il titolo del libro “L’uomo con la testa di scarabeo”. Il titolo è la chiave del racconto. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per godersi le pagine di questo libro per certi aspetti diverso dalle solite letture classiche. C’è un giovane scrittore, un romanzo decisamente originale, con un segreto scoperto per caso, seguendo un misterioso scarabeo Ercole. A voi la decisione di acquistarlo. Se deciderete non vi pentirete della spesa. Del resto leggere fa bene.


Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault